BEAUTY: COME FARE UNA BASE PERFETTA

Stavo pensando a quale post fare per primo, e alla fine questo ha avuto la meglio! Perché si può fare il più bel trucco del mondo, ma se la base non è buona ne perderà sicuramente (a meno che voi non abbiate la pelle perfetta… fortunelle!).
Se, come me, non fate parte della categoria “mi metto una crema idratante e sono già perfetta”, seguite questi semplici consigli.

Prima d’iniziare, però, ci vuole una premessa: nemmeno la migliore delle makeup artist ha sempre tempo e voglia di fare tutti questi passaggi, ma se per un motivo speciale volete essere al top, questi passaggi di sicuro vi aiuteranno!

Il primo passaggio è sicuramente la crema idratante (con spf, mi raccomando!).
Questo a mio parere (e non solo) è l’unico passaggio che proprio non si può fare a meno di saltare. Proteggere la pelle dal sole e idratarla (anche bevendo molta acqua) è importante per prevenirne l’invecchiamento.

Dopodiché si può passare al primer. Perché dico si può? Perché è un passaggio abbastanza secondario. Il
primer serve per far durare più a lungo il trucco (quindi consigliato a chi sta per molte ore fuori casa), per attenuare rughette e pori dilatati e per prevenire (o almeno ritardare) il lucidarsi della pelle nella zona T (fronte, naso, mento).

3976F102-26DC-11E4-975D-CBEF40BA25F0

Se posso darvi un consiglio, però, evitate di usarlo ogni giorno; essendo quasi sempre a base siliconica, tende ad ostruire i pori, favorendo la formazione di imperfezioni.

A questo punto si passa all’applicazione del correttore nelle zone più critiche (alcuni preferiscono applicare prima il fondotinta e solo dopo il correttore, a voi la scelta).
Ora bisogna fare una distinzione: correttore per le occhiaie e correttore per imperfezioni.
Se il vostro problema sono le occhiaie, avete bisogno di un correttore abbastanza liquido (cosi da non segnare inutilmente la rughette d’espressione) e di un colore di uno-due toni più scuro della vostra carnagione (guarda la ruota dei colori) tendente all’arancione.

ruota-colori3
Il colore migliore per coprire un rossore è il verde, perché è esattamente opposto al rosso.

Se invece il vostro problema sono dei rossori (vicino al naso o causati da brufoletti) vi serve un correttore che non si sciolga col calore della pelle e che non evidenzi il difetto. Esistono appositi correttori verdi (il verde è il complementare del rosso e come tale lo copre alla perfezione), ma io personalmente mi trovo meglio con un correttore della mia stessa carnagione.

9D87F736-26DC-11E4-A295-E2452C973693

Ora siamo pronte per applicare il fondotinta (o una BBcream o ancora una crema colorata).
Potete scegliere tra quello in mousse, quello liquido e quello compatto (in un futuro post si aiuterò a capire quale può fare al caso vostro), e potrete stenderlo con le mani, con un pennello o con una spugnetta, come vi trovate meglio!

6F2BAF9A-26DC-11E4-AD53-CBEF40BA25F0

A questo punto vi servono tre alleati: un blush (o phard), un illuminante e una terra.
Il primo va steso in modo leggero sulle gote (aiutatevi sorridendo, così da metterle in evidenza);
Il secondo va applicato su zigomi, naso e mento (per definire e illuminare, appunto);
Il terzo va messo in un modo particolare: immaginate di disegnare un 3 sulla vostra faccia (si parte dalla tempia, si rientra sotto la guancia e poi si ritorna al contorno del viso. Può esservi d’aiuto mettere la bocca “a pesce”).
Sono passaggi che vanno fatti con cura o sembrerete la sorella gemella di Heidi.

F16B1E32-26DC-11E4-A295-E2452C973693

Infine applicate un velo ci cipria per rendere ancora più duraturo il vostro trucco!

C424B96A-26DC-11E4-9151-E2452C973693

Fatemi sapere se questo post vi è piaciuto e se vi è stato utile!

Un bacio,

Sara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *