LA PRIMA COSA CHE GUARDO-recensione-

Il romanzo perfetto da regalare ad un’amica o da regalarsi.

Perché? Ve lo dico subito: siamo capaci di accettarci? Quanto conta l’apparenza? Quanto siamo disposte a modificarci per essere quelle che non siamo?
In questo libro troviamo affrontate, con la narrativa pulita e scorrevole che contraddistingue questo scrittore francese (conosciuto anche per “Le cose che non ho”), tutta la valigia di preoccupazioni e paranoie di ogni donna.
Ma andiamo per gradi, non posso parlare della cornice se prima non vi spiego il quadro!
Arthur, giovane meccanico, una sera di Settembre, sente bussare alla sua porta. Tutti si immagina tranne lei, Scalett Johansson. Comincia così questa piccola meraviglia letteraria, vista con gli occhi e la testa di entrambi i protagonisti. Una storia chiaramente inventata ma con le vere sfaccettature di un rapporto di coppia dove una delle due parti non si sente a proprio agio nel corpo che veste.
Per noi donne non è facile accettarsi, questo lo si sa da che mondo é mondo. Ma è altrettanto facile provare a guardarsi allo specchio e sorridere alla nostra immagine. Perché non c’è niente di più bello che essere noi stesse. Pezzi unici in un mondo di tanti cloni.

Benedetta Artusi

9788867157266_la_prima_cosa_che_guardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *