Natale in libreria… è il più bello che ci sia!

Il Natale si avvicina…il periodo più bello dell’anno è ormai alle porte! Mi sento felice come se avessi 5 anni. Albero a metà Novembre, addobbi ovunque, 3 ghirlande (meglio poter scegliere). Anche le tazze per la colazione e i canali radio, vengono modificati…bisogna entrare nel christmas mood al 100%.
Quest’anno ho anche acquistato 2 calendari dell’avvento e ravvivato la barba dei mie vari elfi e Babbi Natale con la mia lacca per capelli, ma qui si rasenta la pazzia. Quindi stendiamo un bel velo al profumo di cannella e zenzero e andiamo avanti.


Come di consueto, comincia la mia perlustrazione in cerca di idee e spunti per i regali. Quest’anno, date le magre finanze, non potrò lasciarmi andare come vorrei ma mi rifarò con altri piccoli pensieri durante l’anno.
La libreria è la prima è più importante tappa di tutto il mio tour natalizio. 3 sono quelle alle quali affido i miei desideri. Oggi ne scoprirete una: la libreria Coop che si trova a Parma.
Mi fiondo dentro con la sguardo rincitrullito canticchiando tra me e me “All i want for christmas is you” sentendomi un po’ Mariah Carey ai tempi d’oro.
Mentre Matilda si focalizza sulle costruzioni in legno, io sfodero il mio fiuto per i libri natalizi e cerco…cerco…certo….finché li trovo. Peccato fossero esposti all’entrata senza che io li abbia minimamente visiti. Scusatemi, ma il mio sentirmi una star come Mariah mi ha offuscato lo vista.

Una volta individuata la bellezza di 4 espositori più 2 tavoli formato maxi, avviene l’inevitabile. Il cervello si spegne e comincio a: cambiare colorito diventando subito più rosea, le pupille si dilatano, la mia bocca si apre in un sorriso stile Julia Roberts e nelle mio orecchie sento solo le campanelle di Babbo Natale…fritta.
Per prima cosa mi butto sugli espositori; acquisto 2 libri in italiano e una super chicca: un libro in lingua inglese del 75esimo anniversario della prima uscita della storia di Rudolph la renna.
Processed with VSCOcam
Poi mi lancio sui tavoli questa volta accompagnata da Matilda che mi chiede se può pagare con i suoi soldini un libro di stickers natalizi……da mangiare di baci!
Comunque parto a sbirciare qua e là. Libri di filastrocche, stickers, l’immancabile Peppa Pig, libri da colorare e chi più ne ha, più ne metta! Ho trovato anche dei libri per noi adulti di papercraft davvero carino più una splendida versione pop-up di un grande classico”Jingle Bells”.

Non capisco se sono più agitata io o la piccola elfetta in merito alla questione Natale. Lei si ipnotizza davanti all’albero e mi chiede sempre quando arriverà Babbo Natale e che regali le porterà…io invece mi perdo nella carte per confezionare i pacchetti, nei menù per le feste, nella smania di vederle scartare i suoi regali….cosa c’è di più bello del Natale???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *