Vita da bis Mamma: ARIANNA

Care womoms, questo mese per la nostra vita da mamma, vi presentiamo Arianna. Mamma di due splendidi gemelli, Sebastiano e Gregorio, che sicuramente, con il loro arrivo, le hanno movimentato la vita.

Vi lasciamo con la sua  bellissima presentazione.

Ciao a tutte, sono Arianna, quasi 34 anni e sono donna, moglie, mamma, amica, figlia e sorella. Sto con Alvise, mio marito, da 13 anni, conviviamo da 6, siamo sposati da 4 e da 16 mesi siamo genitori di Sebastiano e Gregorio, i nostri twins!

libro arianna pagina 7

Abbiamo cercato la gravidanza, arrivata senza troppi problemi, ma quando alla prima ecografia ci hanno detto che erano due, siamo rimasti letteralmente senza parole! Eravamo completamente impreparati e non sapevamo assolutamente a cosa saremo andati incontro! Stupore, meraviglia e paura per una gravidanza che poteva essere difficile. E invece ho avuto una bellissima gravidanza, senza nessun problema, ho lavorato fino a un mese e mezzo prima di partorire, abbiamo preparato la casa all’arrivo di due frugoletti con i sapienti consigli di amici che già ci erano passati ma tutto calcolato per due!

IMG_0336926151_690530484339093_1036041693_a

Il mio è stato un parto cesareo programmato alla 35esima settimana, per via della mia gravidanza un pò particolare avendo solo una placenta. Fortunatamente alla nascita i bimbi stavamo bene, con un buon peso, solo Sebastiano ha avuto qualche problemino non grave, per questo motivo siamo rimasti in ospedale qualche settimana. Per scelta ho deciso di non allattare, per tutta una serie di motivazioni, e sono ancora convinta della scelta che ho fatto. Questo mi ha permesso di affrontare il rientro a casa con due bimbi in modo più sereno, con la certezza che qualcuno mi avrebbe potuto aiutare nello “sfamarli”. Ammetto che è stata la scelta più facile probabilmente, ma ho pensato che la serenità che mi dava la cosa mi avrebbe aiutata ad affrontare la gestione di due neonati, e credetemi, la cosa mi spaventava moltissimo! Anche se con il senno di poi, siamo stati fortunati perchè i bimbi non hanno avuto nessuna problematica! Fortunati anche perchè abbiamo avuto un totale supporto dai nonni anche se i miei vivono a 200 km di distanza. Ho passato dei periodi a casa loro in modo che ci fosse sempre qualcuno a darmi un aiuto, dal momento che mio marito viaggia molto per lavoro. E anche dai nonni paterni c’è sempre stato il massimo supporto.

IMG_0340

Diciamo che i primi “problemi” sono arrivati con lo svezzamento, per niente facile nel nostro caso, e io non l’ho vissuto molto bene: i bimbi erano molto restii e per mesi il momento del pasto è stato per me una vera angoscia! E anche quando hanno iniziato a gattonare e poi alzarsi in piedi è stata davvero dura, dover correre e stare attenti a due è stato davvero difficile! Ma siamo arrivati così all’anno di vita di Sebastiano e Gregorio: l’anno per me più difficile ma allo stesso tempo più bello della mia vita. Ogni loro sorriso, ogni loro scoperta, ogni loro conquista è fonte di gioia e cancella tutta la stanchezza e la fatica!
Al compimento del 1 anno, ho ricominciato a lavorare e i bambini hanno iniziato ad andare al nido. Ho avuto la grande fortuna di poter rientrare in azienda a part-time, e i bimbi vanno volentieri al nido e si sono inseriti senza problemi. Per me il rientro al lavoro non è stato per nulla traumatico, anzi, sono stata contenta e tutt’ora lo sono, perchè mi è sempre piaciuto il mio lavoro, e stare fuori casa per mezza giornata e riprendere contatti con il mondo esterno mi ha rigenerata.

10488612_1454751428115747_856727797_a10401829_569184456532381_1129233746_a

Per questo non mi sento una cattiva mamma, anzi, riprendere a lavorare, mi ha aiutata molto e come donna sono molto soddisfatta. Certo il tutto richiede una super organizzazione ma ce la si può fare. La mia esperienza di mamma bis, mi ha cambiata, la mia vita è cambiata, diciamo che ho incrementato la mia capacità di problem solving, ma come per tutte le mamme! Certo avere due bambini contemporaneamente richiede più impegno, ma quando poi li vedi che giocano insieme, si abbracciano e sono complici in quello che fanno (sì anche in tutte le marachelle) ti fa rendere conto che sei davanti ad un rapporto tra gemelli che neanche noi genitori possiamo capire! Fondamentale per me è l’aiuto di mio marito, che è davvero interscambiabile con me, e tutto l’aiuto in generale! Dai nonni, dal nido, dalla nostra babysitter! Questi aiuti oltre all’aiuto pratico e quotidiano che mi permettono di poter sistemare, casa, mangiare un pasto decente e non soffocare sotto ai panni sporchi, mi aiutano anche a ritagliare un pò di tempo per me e per noi come coppia. Trovo che sia davvero importante per una mamma avere qualche momento tutto suo, e ancora di più lo è avere la possibilità di passare una serata, un pranzo, un pomeriggio con il proprio compagno, per ritrovarsi ancora come coppia oltre che a genitori.

photo (1)

Diventare mamma è una grande avventura, una avventura che credo durerà per tutta la vita, perchè penso che davvero non si smetta mai di essere genitori!

IMG_0335
Un’ultima cosa voglio dire, noi donne abbiamo veramente una marcia in più, multitasking come noi che riusciamo a tenere in piedi tutto, seppur a volte in precario equilibrio, non ce ne è! W le donne e w le mamme!

0 pensieri riguardo “Vita da bis Mamma: ARIANNA

  • 28 gennaio 2015 in 13:49
    Permalink

    Adoro Arianna una donna meravigliosa
    un abbraccio
    fede

    Risposta
  • 30 gennaio 2015 in 8:58
    Permalink

    molto carina questa intervista, mi affascinano tanto i gemelli, ne avevo in classe con me alle elementari ^_^ solo che averne ora che ne ho già tre sarebbe un po’ traumatico 😀 bravissima Arianna a gestire tutto al meglio! Aspetto qualche aggiornamento anche su Youtube!

    Risposta
    • 1 febbraio 2015 in 17:06
      Permalink

      Tre?! Come fai? Troppo brava tu! Grazie mille per i complimenti! Presto online su youtube! Sicuro questa settimana!

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *