PIRELLI CHIAMA A RACCOLTA I GIOVANI LETTORI NEL CORSO DELL’INIZIATIVA #ioleggoperchè

Eccoci qua. E’ stato un pomeriggio davvero intenso. Avrei tantissimo da raccontare, ma cercherò di essere sintetica!

foto 1-4
Andiamo per ordine.
Davanti l’uscio di casa mi rendo conto che il nanetto non si sente bene, misuro la febbre e decido di lasciarlo a casa con la nonna (che per caso si trova a Milano -IO MOLTO FORTUNATA).
Di corsa mi appresto ad andare alla metro per raggiungere il tanto atteso evento #ioleggoperchè che si terrà al Palazzo Pirelli.
Mi accolgono gridolini di bimbi di etàcompresa tra i 7 e i 10 anni circa.
Fatta l’accettazione ci ricevono le hostess, regalandoci una maglietta tema dell’evento. IO FELICE!
Dieci minuti dopo ci accomodiamo nell’auditorium.
L’evento è rivolto ai bambini delle scuole primarie e secondarie di Bicocca e a tutti i bambini dei dipendenti Pirelli.
I due attori, Elisa Bottiglieri e Robin Scheller, sono davvero divini.
Riescono a leggere, interpretare e dare vita ai libri, facendo lo stesso anche con i bambini!
Alle letture di parti del libro, infrappongono ulteriori riassunti per coinvolgere i bimbi, e pongono loro delle domande a riguardo, catturando e stimolando la loro attenzione.
In un’ora riescono egregiamente ad interpretare due libri: “Il ritorno nella foresta – The Warrior Cats” e “Brancaleone”, racconti molto appassionanti e divertenti.
Deliziosa l’attività finale, che rende i bambini protagonisti dell’evento: un’intervista ai piccoli lettori, realizzata chiedendogli proprio perchè leggono.

foto 3-3
Le risposte sono molto colorate, simpatiche e ricche di verità.
Ne cito alcune: “A me piace leggere perchè ho la tv in testa”, “A me piace leggere perchè libera la mente”, “A me piace leggere perchè i libri mi capiscono”, “A me piace leggere perchè mi obbliga la maestra”…

In un evento del genere non puoi non notare però, con una punta di dispiacere, che la soglia dell’attenzione dei bimbi a volte è più alta davanti alla tv o allo smartphone che non davanti ad un racconto…
Vorrei darvi un consiglio.

foto 4
Leggete la favola della buonanotte ai vostri figli.
Leggere aiuta a sviluppare e coltivare sia la curiosità che la fantasia.
E’ il pane quotidiano per l’apprendimento dei nostri figli.
Rappresenta le fondamenta per il loro futuro!

Ringrazio #thewomoms per avermi dato l’occasione di assistere e partecipare attivamente all’iniziativa.

Foto e testo Fabrizia Gullotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *