LUSH SUPPORTA CONDIVIDILOVE #SVEGLIATITALIA

Lush, da sempre attivo per la sensibilizzazione sul tema dei diritti omosessuali, ha accolto a braccia aperte lo spirito di condivisione della campagna #SvegliatItalia mettendo a disposizione tutti i propri punti vendita. Da giovedì 21 gennaio 2016 i 36 negozi italiani chiederanno ai propri clienti di scattarsi un selfie con il cuore, simbolo della campagna, e condividerlo sui propri social network, al fine di diffondere questo bellissimo messaggio di uguaglianza. Nei punti vendita sarà inoltre possibile ritirare il materiale per partecipare al Flash Mob nelle piazze italiane.

La campagna #SvegliatiItalia è stata ideata dal progetto di comunicazione sociale CondividiLove, realizzata con la collaborazione di Angelo Cruciani per tutte le associazioni LGBT organizzatrici e aderenti alla mobilitazione del 23 gennaio, affinché anche in Italia arrivi il momento dell’uguaglianza e dei pari diritti e doveri di tutti. Si tratta di una campagna open source e unbranded che nasce con l’obiettivo di lanciare un forte messaggio alla nostra popolazione: l’Italia è uno dei pochissimi paesi europei che non prevede ancora nessun riconoscimento giuridico per le coppie omosessuali.

Questa è una disciminazione che va contro qualsiasi orientamento democratico, perché l’uguaglianza e la dignità sociale sono sancite dalla nostra Costituzione, dell’articolo 3.

Per raggiungere questo traguardo, #SvegliatItalia ha organizzato una vera e proprio mobilitazione nazionale per chiedere ai politici italiani di approvare le leggi che riconoscano i diritti di ogni cittadino del Paese.

I partecipanti del Flash Mob saranno invitati a far suonare una sveglia e alzare al cielo un cuore con sopra il disegno di un uguale, perché è questo che siamo: UGUALI.

Alessandro Commisso (@alecommy) di Lush Cosmetics commenta: “Lo scorso ottobre il Financial Times mi ha inserito al numero 14 dei futuri leader LGBT a livello mondiale. Su 30, ero l’unico italiano presente in classifica. Un grande onore, ma anche un’occasione unica per lanciare un appello al nostro Presidente del Consiglio e ad altri politici, per capire che cosa avremmo potuto fare insieme per creare un’Italia migliore.

La domanda è rimasta inalscoltata ma noi non ci siamo arresi. Oggi più che mai crediamo sia scattata l’ora per svegliare il nostro Paese e renderlo finalmente civile. Ci uniamo con orgoglio e supportiamo con entusiasmo la campagna dei ragazzi di CondividiLove perché la rivoluzione non può che partire da persone convinte che l’uguaglianza non sia un’opinione ma un diritto di tutti.”

I ragazzi di CondividiLove (@condividilove) aggiungono: “Abbiamo sviluppato la campagna di comunicazione #SvegliatItalia (in collaborazione con Angelo Cruciani) mettendola a disposizione delle associazioni o di chiunque volesse utilizzarla, perché pensiamo che mai come ora in Italia tutte le persone dalla mente aperta debbano stare unite. Non possiamo più permetterci di trattare l’argomento dei diritti per le coppie LGBT e dei loro figli come un fatto personale. Non è il momento, se mai lo è stato, di essere più o meno d’accordo, contro o a favore, convinti o indecisi su come qualcun altro dovrebbe vivere la propria vita. In Italia è ora di essere prima di tutto qualcos’altro, davvero e fino in fondo: civili. Siamo fieri di poter contare sul supporto di Lush che ha deciso di proseguire la sua battaglia per i diritti LGBT, appoggiando incondizionatamente la nostra campagna per l’amore e l’uguaglianza.”

Svegliatitalia_headerBoys

Perché è ora di svegliarsi?

Le unioni civili sono state introdotte in 27 paesi dell’Unione Europea e in 13 nel mondo, ma l’Italia non è fra questi, insieme a Bulgaria, Lettonia, Lituania, Polonia, Romania, Slovacchia. Al contrario, la Danimarca nel 2014 ha festeggiato i 25 anni dalla prima legge sulle unioni civili tra persone dello stesso sesso, mentre in Spagna la legge sul matrimonio egualitario ha compiuto 10 anni! Questa lista si allunga ogni giorno, e a noi piacerebbe tantissimo farne parte, perché non si tratta di togliere niente a nessuno, bensì di aggiungere un diritto che migliora la vita di tutti perché un paese che ha a cuore l’uguaglianza di tutti non solo nei doveri, ma anche nei diritti, è un paese migliore!

Nel 2013 e 2014, Lush ha lanciato l’iniziativa #SignOfLove per denunciare la disugliaglianza dei diritti delle persone LGBT. Nel 2015 ha proseguito la lotta per l’uguaglianza promuovendo con AllOut la campagna mondiale #GayIsOk, che ha generato la più grande conversazione online mai avvenuta sul tema e che ha permesso di istituire il fondo Love Fund (378.000 eurodevoluti a supporto di gruppi LGBT nel mondo). Nel 2016 Lush Italia continua la propria battaglia supportando CondividiLove e la campagna #SvegliatItalia.

Dal giorno in cui è nata,nel luglio 2012, CondividiLoveha sempre collaborato con molte delle principali realtà associative LGBT italiane, permettendo la nascita di iniziative come la campagna dell’Onda Pride 2015 #HumanPride e ponendosi tra i primi promotori della formazione di una coalizione nazionale per il matrimonio egalitario, con cui ha portato avanti la campagna #LoStessoSì e l’attuale mobilitazione #SvegliatItalia.

Noi di The Womoms siamo felici di poter dare il nostro contributo, perché siamo convinte che un bambino abbia bisogno di una coppia che si ami e lo ami, e che l’amore non conosce distinzioni di sesso.

Per maggiori informazioni sulla campagna  e per consultare l’elenco aggiornato delle piazze coinvolte:

www.svegliatitalia.it

Maggiori informazioni qui

 

Sara

@sarabandiziol Studentessa di matematica presso l’Università degli studi di Udine, appassionata da sempre di makeup e cura del corpo. Il mio più grande sogno è sempre stato avere un famiglia armoniosa, con (almeno) due bambini e (almeno) un cane!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *