SOS influenza. Cosa far fare ai nostri piccoli costretti a casa?

Febbraio, il mese più corto che a me, quest’anno, sembra il più lungo. Sarà che è quello di transizione tra l’inverno e la primavera, che non vedo l’ora di colori e profumi o di uscire di casa finalmente più leggera.
Non lo so, ma questa volta a rendere tutto più lungo e noioso è stato ammalarmi insieme a Giovanni. Febbre alta, tosse e raffreddore.
E così, niente scuola, sessioni rimandate e niente nido per il mio nano. Poche forze anche per inventarci le giornate e quindi……cosa fargli fare tutto il giorno? Come faccio a…stancarlo?Eh si, perché questa influenza subdola prevede che la febbre salga durante la notte. E lui, come tanti, è un bimbo che pur dormendo poco ha energia da vendere. Anche se ha l’influenza.
Succede che la sera io e il suo papà ciondoliamo sul divano (non necessariamente ammalati eh ma come nostra routine quotidiana) mentre lui sta ancora correndo come un pazzo per tutta la casa con il suo triciclo.
O con le macchinine, o con la sua amata scopa.
Ecco quindi, se tolgo i momenti (brevi) in cui si perde a giocare con il trenino o a fare le pulizie rimangono poche cose che amiamo fare per ingannare il tempo insieme e divertirci, tappati in casa.
Leggere, disegnare e fare i travasi. letture

ancora libri

Allora ho chiesto aiuto alle maestre dell’asilo e alle mamme di IG. Ne ho collezionato buoni consigli e ho scoperto che alla fine, noi mamme, abbiamo abitudini simili per distrarre i nostri piccoli in questa fascia d’età. Li voglio condividere anche con voi, chissà che non ci sia qualche mamma che ha bisogno di idee.
Per la lettura desideravo indicazioni su libri a tema. Ovvero storie che parlassero del momento dei pasti, del cambio e del sonno. Adoro anche le storie più fantasiose, sia chiaro, ma cercavo descrizioni di momenti che Giovanni poi potesse ritrovare nel quotidiano. La sua maestra me ne ha consigliati alcuni che voglio elencarvi..ho già iniziato a creare una sua libreria ed alcuni sono davvero speciali!
Momento sonno:
“Quando avevo paura del buio” di M. d’Allancè, Babalibri
“Al buio vedi..” di M. Canuti e G. Belmonte, Panini
“Nel buio ci vedo con le orecchie” di S. Donati, Fatatrac

Momento pasto:
“Gnam gnam” di L. Patricelli, Panini
“Il tuo bambino e il cibo” di T. Berry Brazelton, Raffaello (questo per noi mamme)

Momento cambio:
“Posso guardare nel tuo pannolino?” di G. Van Genechten, Clavis
“Ma che cos’è questo?” di Teulade e Serrarin, Babalibri
“Chi me l’ha fatta in testa?” di W. Holzwarth e W. Erlbruch, Salani
“Splash!” di L. Patricelli, Panini

Altri temi, ed alcuni davvero importanti….
“P di Papà” di I. M. Martins e B. Carvalho, Topipittori
“Dieci dita alle mani dieci dita ai piedi” di M. Fox e H. Oxenbury, Castoro
“La cosa più importante” di A. Abbatiello, Fatatrac
“Ci pensa il tuo papà” di M. d’Allancè, Babalibri
“Chi trova un pinguino” di O. Jeffers, Zoolibri
“Piccolo blu e piccolo giallo” di L. Lionni, Babalibri

Invece per quanto riguarda le attività manuali, noi ci siamo scoperti grandi disegnatori. Fin da quando era più piccino ho provato ad avvicinarlo a questo mondo, mi sono procurata un album di fogli bianchi e glielo proponevo, ogni tanto, senza stufarlo, rendendolo un momento di gioco, di quelli speciali.. Un po’ disegnavo io ed un po’ lui. Mettevo la data ed è nato così un piccolo libricino dei ricordi con i nostri animali preferiti e i suoi primi disegni.
Ora che ha 20 mesi ci siamo inoltrati senza paura nella pittura e muniti di pennelli e mantellina (Ikea) abbiamo iniziato a dipingere con i colori lavabili usando anche le dita e le spugne per il bagnetto che non usiamo più!

pittura
Giovanni ormai ha fatto suo questo spazio di creatività che per me comporta solo un po’ di pazienza per riordinare o pulire ma vederlo cercare i colori e i fogli bianchi da riempire mi rende molto orgogliosa. Non c’è bisogno di molto, in fondo, per fare un disegno! I suoi preferiti sono i pastelli a cera e i gessi colorati. Ho acquistato da Tiger un rotolo di lavagna (la trovate anche su Amazon) da appiccicare al muro e dare spazio alla sua fantasia…inutile dire, un successone!!!

lavagna
Per quanto riguarda i travasi con le ciotoline, che rimangono una delle attività che preferisce e che lo distraggono per un pochino, noi usavamo spesso la pasta ma ho scoperto che il riso soffiato è fantastico. Ripulisco in fretta e se ne sfugge qualcuno in bocca non devo preoccuparmi! Sto attenta che non ne sprechi molto ma in situazioni in cui le alternative sono poche (e l’acqua che è la sua preferita con tosse e febbre non possiamo usarla) qualcosa per far finta di cucinare mi serve davvero. Abbiamo provato a fare i biscotti e la pasta pane….e le maestre mi hanno suggerito il diversivo di un po’ di cacao o di sciroppo alla menta per dare colore ed invogliare al gioco, non vedo l’ora di provarli!
Io mi sono divertita un po’ meno con queste ultime cose, per il disastro di acqua e farina, ma ne è valsa la pena per quanto si è divertito lui….consiglio di mettervi tutti in doccia, poi 🙂

travasi    travasi

 

Ecco, in poche righe qualche idea che forse può essere interessante in questo periodo di epidemie e di bimbi in casa che si annoiano.
E per chi avesse letto il mio post precedente sono andata avanti con il piccolo calendario e vi lascio marzo ed aprile da scaricare!

marzo2016

clicca qui per scaricare Marzoaprile2016

clicca qui per scaricare Aprile

Intanto vi ringrazio per avermi letto..
A presto,
Federica.

@fo_
www.wedophotography.it

pasta pane

pasta pane

pasta pane

Fo

31 anni, innamorata di un uomo con la barba, mamma di Giovanni e di due cagnoni. Mi chiamano bastiancontrari perché riesco ad amare tutto e il contrario di tutto. Ma non sanno che la mia è sensibilità. Vivere a New York mi ha aperto la mente e a credere in quello che posso realizzare, con il cuore e i miei pensieri ingarbugliati. Fotografa di matrimoni e famiglia, illustratrice per bambini ed insegnante.

Un pensiero riguardo “SOS influenza. Cosa far fare ai nostri piccoli costretti a casa?

  • 27 febbraio 2016 in 10:14
    Permalink

    Che belle foto,che bimbo meraviglioso e che belle idee!E che dolce sei tu…Qui siamo ancora piccini ma nonostante questo pieni di energia!I libri me li segno tutti per i prossimi mesi!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *