UN #HASTAG PER PORTARE A CASA IL PICCOLO GIUSEPPE

Questa è una storia che ci sta a cuore.

Nel 2014 Giuseppe Martinelli stava andando al mare con suo nonno quando venne investito da un camioncino a Formia. La sua vita e quella della sua famiglia da quel momento è cambiata…

Attivati i soccorsi locali, Giuseppe venne trasportato in eliambulanza all’ospedale Gemelli di Roma, ricoverato successivamente in Terapia Intensiva. Qui fu sottoposto ad un ‘intervento chirurgico per ridurre la pressione dell’ematoma cranico ed in seguito altri interventi chirurgici. Ad ottobre Giuseppe venne poi trasferito in una struttura del Bambin Gesù a Roma dove ha tutt’oggi la massima assistenza  e tantissimo amore da parte del personale sanitario.

Il bambino ha bisogno di assistenza 24/24 h ,a causa dell’incidente è paralizzato , può comunicarci solo attraverso i suoi occhi e per respirare ha bisogno di un macchinario.

Il piccolo guerriero però combatte lontano da casa, dai suoi amici, dai suoi cari.

image1 (3)

I genitori , stanno combattendo una battaglia legale ,supportati dal web per portare Giuseppe a casa per sempre con un’assistenza 24/24 e i macchinari adeguati per la sua sopravvivenza.

In tutta questa storia però c’è una buona notizia, la mamma è in dolce attesa e dopo il trambusto mediatico, la famiglia ha ottenuto un provvedimento , che assicura l’assistenza  h24/24 di Giuseppe a casa da marzo fino ad un mese dopo la data del parto (circa all’inizio di aprile).

Il modo più concreto per aiutare la famiglia ad avere un assistenza h24/24 di Giuseppe a casa, è firmare  la petizione, una semplice firma può aiutare Giuseppe e la sua famiglia.

Cliccando QUI potete apporre la vostra firma

12805730_1039692516101068_4895605736935714670_n (1)

Per supportare la cu Giuseppe  si può seguire in Instagram e in facebook la pagina:  Giuseppe Torna a Casa

Speriamo che il nostro messaggio arrivi a tutti e che presto Giuseppe torni a casa per sempre!

Fede e Mari

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *