A CASA DEI LOUD

Quando aspettavo Alyssa ero presa da mille paure: come la prenderà Daniel? Sarà geloso? Litigheranno? Io riuscirò a dare le giuste attenzioni a entrambi…?
Ah, quante preoccupazioni mi sarei potuta risparmiare! I due monelli sono andati subito d’accordo e per d’accordo intendo che appena è stato possibile si sono messi in combutta per combinare più malefatte possibili 😀

I loro caratteri diversi non sono un problema, anzi… hanno imparato a sfruttarli a loro vantaggio, anche contro noi genitori!
Come quando ci hanno distratti dicendoci di guardare pure quello che volevamo in tv… mentre loro si intrufolavano in cucina, chiudevano la porta e si arrampicavano per prendere il barattolo di zucchero.
Finchè poi il barattolo in questione non è caduto rovesciando tutto lo zucchero per terra.

E a quel punto la colpa di chi era?? Dell’altro, ovviamente 😀

giochi bidet alyssa daniel

E quando litigano? A parte che mi fanno morire da ridere con il modo in cui si offendono a vicenda, usando epiteti come “pollastra” o “panino col prosciutto”, ma il bello è che se io mi arrabbio con uno dei due, l’altro arriva subito in difesa! Ma io dico, fino a 2 secondi fa urlavi e ti lamentavi che ti stava distruggendo le costruzioni e adesso la cattiva sono io?

Però se da una parte posso essere arrabbiata per qualcosa che hanno fatto, dall’altra sono orgogliosa e felice di vederli così uniti a difendersi l’un l’altra… perchè quel legame, nella vita, gli sarà molto più utile di una sgridata.

In ogni caso ormai ho capito una cosa: quando possibile, bisogna lasciarli fare. Che bisticcino pure! E che poi trovino da soli un modo per risolvere la situazione :) e sto notando come, ormai superata la fase del “risolvo la controversia lanciandoti il giocattolo in testa” stiano mettendo a punto delle tecniche sempre più sottili per arrivare ai loro scopi 😀

D’altra parte, come dice Lincoln di “A casa dei Loud”: Quando sei l’unico fratello in mezzo a 10 sorelle…ti conviene avere un piano !

Un ottimo consiglio da mettere in pratica nella giungla della fratellanza… che va benissimo anche quando di fratello o sorella ne hai solo uno. E alla fine, avere dei fratelli può rivelarsi molto più divertente di quanto immagini 😀

Ecco, devo dire che secondo me alcuni buoni spunti su come gestire le dinamiche “fratellesche” i miei figli le hanno estrapolate proprio dai cartoni animati, che ultimamente non sembrano più basarsi sul concetto che i fratelli debbano per forza odiarsi e tentare di uccidersi a vicenda per tutto il tempo ma che, nonostante le differenze e gli inevitabili scontri, si può sempre trovare il modo per andare d’accordo e per volersi bene.

LOUD

A casa dei Loud è l’ultimo cartone animato su questo tema che abbiamo visto ed è una di quelle serie che vi consiglio di guardare insieme ai vostri bambini perché oltre che piacere a loro, farà morire dal ridere anche voi.

Lincoln è un 11enne, con 5 sorelle più grandi e 5 più piccole…ognuna delle quali con una personalità completamente diversa dall’altra. In tutta questa esilarante confusione, Lincoln cercherà ogni volta dei modi creativi per risolvere i piccoli e grandi problemi della famiglia 😀

Lui però non è l’unico protagonista. Anche le sorelle hanno il loro spazio e ognuna di loro è perfettamente caratterizzata, dalla nerd, alla rockettara, alla svampita, alla comica!

960

Insomma, se ce la fa Lincoln può farcela chiunque!

Segui le  avventure di Lincoln a partire dal 6 giugno alle 14 solo su Nickelodeon canale 605-606 di Sky

Guest post a cura di Silvia Lonardo – Cose da Mamme

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *