PARCHI DA VISITARE : LA SARDEGNA IN MINIATURA

Oggi voglio raccontarvi di una giornata stupenda che si è appena conclusa, iniziata prestissimo e davvero ricca di divertimento e di allegria. L’asilo di Eros ha infatti organizzato una gita al Parco della Sardegna in miniatura, un luogo stupendo per i bimbi, dove hanno potuto sia trascorrere una giornata spensierata che imparare qualcosa di nuovo.

La giornata è iniziata prestissimo, con l’incontro per la partenza alle 7,30; abbiamo viaggiato in due pullman e i bambini erano per la maggior parte accompagnati dai genitori, Eros era accompagnato da me Roby e Alex, quindi è stato un momento di svago anche per noi! Dopo un’ora e mezza circa di strada siamo arrivati a destinazione.

IMG_2914[1]

Non vi dico l’emozione di Eros: la prima tappa è stata il percorso in miniatura della Sardegna appunto, con le varie tappe delineate dalla riproduzione dei monumenti e dei  luoghi più significativi dell’isola, abbiamo percorso il tragitto con tanta curiosità e ammirazione, perchè anche per noi adulti era bello rivedere quei luoghi tutti in un colpo d’occhio.

IMG_2916[1]

IMG_2917[1]

IMG_2936[1]

Abbiamo poi proseguito con un giro in trenino nel piccolo boschetto, davvero entusiasmante per i bimbi, e poi un bel giro in battello, toccando i vari “porti” dell’isola. Un momento di ristoro e poi divisi in due gruppi siamo prima andati a vedere la riproduzione di una foresta tropicale, con tanto di animali e temperatura reali, 37° per circa l’80% di umidità: un forno insomma.

IMG_2909[1]

Qui siamo stati accompagnati da una guida che ha spiegato ai bimbi l’habitat nel quale ci trovavamo e fatto conoscere le varie specie che vi erano ospitate. E’ stato belle vedere i bimbi che si avvicinavano alle farfalle, e provavano a tenerle in mano, un vero e proprio contatto  con la natura.

IMG_3055[1]

Usciti dalla foresta, siamo stati catapultati letteralmente nell’era dei dinosauri! Favoloso. Siamo entrati in un parco dove c’erano le riproduzioni a grandezza naturale o quasi dei vari dinosauri con tanto di versi e movimenti! La guida ha prima spiegato che i dinosauri erano estinti e che le riproduzioni erano dei robot e che quindi i bimbi potevano stare tranquilli e non temere alcunché così hanno potuto accarezzare con spensieratezza i dinosauri, farsi fotografare e quasi giocare con loro. Usciti da li abbiamo potuto pranzare e riposare un pò, e poi tutti in libertà, io Roby Eros e Alex abbiamo rifatto un giro nel trenino e poi siamo saliti su una torre panoramica da dove si poteva ammirare la riproduzione dell’isola dall’alto e anche un bellissimo panorama, e dopo abbiamo visitato il villaggio nuragico e li abbiamo riso da matti perchè Eros temeva che le riproduzioni degli uomini primitivi potessero svegliarsi sentendoci parlare, la meravigliosa innocenza dei Bimbi.

IMG_3114[1]

IMG_3023[1]

IMG_3233[1]

IMG_3253[1]

Finito il giro abbiamo ripreso i pullman e ci siamo diretti verso casa portando con noi il ricordo meraviglioso di una bellissima giornata passata insieme a bimbi genitori e maestre e tante emozioni nel vedere i nostri bimbi felici.

frackomina

Mi chiamo Maria Francesca Marongiu, ma tutti mi chiamano solo Francesca e sono soprattutto mamma di 5 figli! Studio Scienze dei Servici Giuridici all'Università di Cagliari. Adoro i bambini e tutto ciò che li circonda, adoravo la gravidanza, le mie sono state difficili ma indimenticabili.

4 pensieri riguardo “PARCHI DA VISITARE : LA SARDEGNA IN MINIATURA

  • 20 giugno 2016 in 20:07
    Permalink

    Bellissimo articolo! Leggendolo mi è tornata in mente la bella giornata che avevo passato proprio li con mio figlio e i suoi compagni, avevo fatto tantissime foto con i bambini e le miniature e le avevo montate con della musica…appena ho 2 minuti le riguardero’, per adesso me le hai fatte rivivere con il tuo racconto, grazie mille Francy!

    Risposta
    • 21 giugno 2016 in 14:12
      Permalink

      Ma che bello Vane, sono contenta di averti fatto rivivere dei bei ricordi. Un Bacio

      Risposta
  • 23 giugno 2016 in 20:12
    Permalink

    ho letto con molto piacere. Viene proprio voglia di fare un giretto in Sardegna!

    Risposta

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *