Amigurumi che passione: intervista a una NON-PRENEUR!

In tante avete commentato il mio ultimo post di luglio dove ricercavo nuove creative da intervistare e per questo vi voglio ringraziare, i vostri commenti confermano quanto amore ci sia dietro ad ogni profilo social che ognuna di voi rappresenta.

Non è stato facile scegliere una persona da intervistare e fra tutte ho voluto approfondire l’esperienza della prima nonna social che conosco, la prima che se la cava benissimo con lo smartphone e che in questa intervista si trasforma da Mompreneur a Non-preneur: sto parlando di nonna Marcella, aka @nonninam (che si legge Nonnina Emme).

Marcella si definisce una creativa, felice di creare per i suoi bellissimi nipoti e una nonna che vive dei loro sorrisi.

image2 3

Marcella è nonna di 4 meravigliosi nipoti maschi (e mamma di tre figli) ed è una casalinga. Come tante nonne ha sempre uncinettato anche se i modelli che era abituata a fare le sembravano monotoni e ripetitivi. Quando per la prima volta vide un capellino che il nipotino indossava, e scoprì che era fatto con la tecnica dell’amigurumi, finalmente vide l’uncinetto sotto una nuova luce e da lì il web le è stato di grande aiuto.
Ore e ore su internet alla ricerca di modelli e alla scoperta dei social che la potessero ispirare, primi fra tutti Pinterest ed Etsy, Marcella con la sua tenacia si è totalmente dedicata alla realizzazione di quello che aveva in mente, disfando e rifacendo quello che secondo i suoi parametri non erano risultati perfetti.

image4

image2

Ci sono voluti giorni, settimane e mesi, ma ora Marcella sceglie i modelli, i colori, gli abbinamenti e uncinetta tutto il giorno con grande sicurezza. Un giorno una sua amica le consigliò di aprire la sua pagina su Facebook ma, dietro suggerimento di sua nuora che vedeva in lei bravura e premura, decise che Instagram era il social che più la poteva rappresentare.
Con la pazienza e la dedizione con la quale ha modernizzato il suo uncinetto, ha imparato ad utilizzare i social network e se le mandate un messaggio su direct di Instagram, la sua risposta non tarderà ad arrivare. Se penso che mia mamma non ha nemmeno il cellulare, capirete perchè questa sua bravura mi lascia particolarmente a bocca aperta!

I suoi primi lavori furono segnaposto per la tavola di Natale (mele, gufetti, alberini e supereroi per i più piccoli), seguirono i minions, un coniglio per il nipotino Daniele e poi tanti cuoricini che sono il suo elemento distintivo.

image1 2

Ecco qui alcuni suoi lavori, unici e realizzati con grande cura:image2 2

image1

image3 2

image3

Questo nuovo lavoro per Marcella è ricco di soddisfazioni e si emoziona tantissimo quando le clienti le mandano le foto dei bimbi abbracciati ai suoi pupazzi o con indosso i suoi cappelli. Se questo nuovo “lavoro” dà grandissime soddisfazioni in famiglia, soprattutto ai nipoti, un po’ meno ne dà al marito che da quando è scoppiata la sua passione per l’amirugumi si lamenta che in casa non si mangiano più le prelibatezze di una volta!

Ma noi siamo con te cara Nonnina M, hai tutta la mia stima e la mia ammirazione. Tenacia, perseveranza e costanza sono l’esempio di come un obiettivo, seppur apparentemente lontano, possa avvicinarsi alla velocità della luce!

Per chi volesse visitare la sua pagina Instagram la trovate qui.

 

Ighirigori

Sono Erika, MammaBis di due splendide principesse e piccola artigiana. Amo le cose semplici e ricercate e tutto ciò che è realizzato con cura ed amore, così come sono le mie creazioni. I ghirigori è mio piccolo mondo, fatto di perline, colori, pennelli e ciondoli portafortuna.

2 pensieri riguardo “Amigurumi che passione: intervista a una NON-PRENEUR!

  • 18 ottobre 2016 in 15:16
    Permalink

    ciao, complimenti per i tuoi lavori sono davvero stupendi!
    si potrebbe avere lo schema della tartaruga rosa? mi piacerebbe realizzarla.
    grazie in anticipo
    baci, Livia

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *