LA LEGGENDA “MOLTO NATALIZIA” DI SINTERKLAAS

La tradizione olandese vuole che sia Sinterklass a portare i regali durante la giornata del 5 dicembre che è festa nazionale. Questa festività è più sentita del Natale in sé: l’atmosfera di attesa ed eccitazione inizia già dalla prima domenica dopo l’11 novembre quando, Sinterklaas, arriva dalla Spagna accompagnato dai suoi aiutanti, meglio conosciuti come gli ” Zwart Piets”.

img_7596

 Sinterklaas è approdato in terra olandese domenica scorsa, su di una barca a vapore così come da tradizione e noi, nonostante la pioggerellina, non ci siamo persi il suo arrivo. Catherine ha trascorso una mattinata di puro divertimento sulla terrazza dell’hotel Amstel, sorseggiando cioccolata calda ed attendendo l’arrivo di questo simpatico vecchietto. Era davvero felicissima: ballava, correva su e giù e mangiava biscottini alla cannella senza sosta, non esiste sensazione più bella che vederla così piena di gioia.
 Questo evento è molto sentito dai bambini che si ammassano sulle sponde del fiume Amstel o dei vari canali per festeggiare il suo arrivo. L’eccitazione è palpabile: in strada si sentono vocine canticchiare le canzoni tipiche a lui dedicate, bimbi e toddler si travestono con costumi raffiguranti gli Zwart Piets sventolando bandierine a loro dedicate.
img_7632
img_7589
 L’arrivo di Sinterklass è una vera e propria parata di barche, bande musicali e balli; vengono distribuite quintali di caramelle, biscotti tipici, mandarini e pepernoten (una specie di mini amaretti aromatizzati alla cannella). Vi lascio immaginare il caos causato dagli “schiamazzi” della miriade di bimbi in “botta da zuccheri” che si riversano per le vie di Amsterdam.
img_7621 img_7630
  Nei giorni successivi al loro arrivo e fino al 5 dicembre, gli Zwart Piets hanno il compito di visitare ogni casa olandese, intrufolandosi dal cammino (ecco il perchè delle loro facce nere) per verificare che i bimbi si comportino bene. Riferiranno tutto a Sinterklaas che deciderà chi premiare con doni e chi no. Ogni sera i bimbi vanno a letto lasciando dei dolcetti per gli Zwart Piets ed una carota per i loro cavalli, se al mattino saranno spariti vorrà dire che i Piets sono passati a fargli visita e riferiranno ciò che hanno visto e sentito a Sinterklaas. A questo punto non resta che attendere l’arrivo di Sinterklaas che porta un sacco di regali perché qui, come mi spiegavano, l’importante non è la qualità ma la quantità: insomma i bimbi devono svegliarsi con una vera e propria “regali invasion”!

saracatherine

Expat da più di sei anni, vivo vicino a Zurigo ma ho lasciato il cuore a Londra. Vorrei vivere ogni anno in un Paese diverso ma è arrivata l’ora di mettere radici, speriamo non in Svizzera, perché mi manca tantissimo vivere in una grande città. Diventare mamma della mia dolcissima Catherine, conosciuta anche come “la Toddler”, mi ha sconvolto la vita dandole finalmente un senso e facendomi sentire importante. Sono una mamma a tempo stra-pieno perché mio marito viaggia tantissimo, anche se il tempo libero scarseggia, riesco a ritagliarmi degli spazi per dedicarmi alle mie passioni: il mio blog, l’arredamento e il mio amato Instagram. Sono un disastro in cucina e riesco a bruciare anche i cibi già pronti! Blog personale : www.saraandcatherinestales.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *