I luoghi del cuore: Venezia con iDO

” Sai cheSono tornato a rivedere

Quel posto in cui andavamo insieme

Dove pioveva col sole

Ricordi com’era

Che tutto splendeva

E io volevo te, tu volevi me

Eravamo davvero felici con poco

Non aveva importanza né come né il luogo

Senza fare i giganti

E giurarsi per sempre

Ma in un modo o in un altro

Sperarlo nel mentre…”

(M. Mengoni)

Chi mi conosce sa perfettamente che sono una persona emotiva, le cose le vivo di pancia e prima di attivare la testa, è il cuore che fa da padrone.

Questa mia emotività ormai la considero un mio luogo sicuro dove attingo gioie, esperienze, ricordi più o meno belli, persone, luoghi, profumi…insomma c’è tutta la mia vita da che ne ho ricordo a oggi, oggi che sono mamma e tutto ha un sapore nuovo, ha il sapore della meraviglia, dello stupore tipico dei bambini,è bellissimo guardare, anzi, guardare di nuovo il mondo a 35 anni con gli occhi di mio figlio, cogliere quelle sfumature quei particolari che magari in passato non avevo colto.

Ed è proprio per questa ragione che quest’anno,approfittando del fatto che ormai Ale è grandicello ed è veramente semplice e piacevole portarlo in giro, io e il suo papà abbiamo deciso di tornare con lui in tutti quei posti che hanno segnato la nostra infanzia, che ci hanno poi visto crescere insieme, che ci hanno visto innamorare e che sono diventati per noi rifugio, posto sicuro, dove scappiamo ogni qual volta necessitiamo di staccare la spina e ricaricare le pile.

Ad esempio questa estate abbiamo passato dei giorni stupendi in Sicilia,dove io ho trascorso le vacanze più belle della mia infanzia, ed è stato unico vivere quei posti e far fare a mio figlio tutte quelle cose che amavo fare da bambina.

Qualche giorno fa,invece, avendo delle ferie a disposizione, abbiamo deciso di portare Ale a Venezia, a Caorle e poi andare a salutare gli zii paterni che vivono a Portogruaro. Io e Lori siamo molto affezionati a queste tre città perché,oltre a essere i luoghi in cui lui è cresciuto, è qui che sedici anni fa, dopo che ci conoscevamo da poco più di mese, abbiamo trascorso la nostra prima vacanza insieme. Ancora mi ricordo,erano i primi di novembre, siamo arrivati a Caorle nel tardo pomeriggio, faceva un freddo pazzesco e c’era un vento fortissimo, ma volevo a tutti i costi vedere il mare, qualche minuto appena, giusto il tempo di perdere un orecchino e poi correre a ripararci nel primo bar per scaldarci con una cioccolata calda e con i nostri abbracci. Mi sembra passato un secolo!

Ma questa è un’altra storia, ve l’ho detto che sono emotiva, mi basta un niente e la mia testa vola.

Torniamo a noi. Dicevamo che abbiamo deciso di far fare al nostro cucciolo un bel giretto a Venezia, Caorle e, complici delle giornate clementi senza pioggia o vento ma ugualmente freddissime, abbiamo trascorso tutti e tre insieme dei momenti bellissimi, a spasso senza guardare l’orologio, senza meta, solo noi tre. Ci siamo lasciati trasportare dalla magia dei luoghi che vedevano i nostri occhi,cercando di trasmettere a nostro figlio la consapevolezza che in fondo non serve andare in capo al mondo se prima non conosci la meraviglia che ti sta accanto.

Come prima meta abbiamo scelto Venezia.

img_1004

La sera prima di partire abbiamo organizzato la giornata che avremmo trascorso. C’eravamo stati tanti anni fa, ma da soli e,ovviamente,tornare con un bambino di 5 anni richiede qualche accorgimento in più.

Innanzitutto, ho preparato con cura uno zainetto con dell’acqua, della frutta,qualche pacchetto di creackers e un cambio per Ale. Poi ho scelto con scrupolo i vestiti che Ale avrebbe indossato durante la giornata, saremmo stati fuori tutto il giorno e volevo per il mio cucciolo qualcosa di comodo, caldo, pratico ma che fosse anche bello e alla moda.

Così per trascorrere questa bellissima giornata a Venezia per l’abbigliamento di Ale mi sono affidata a iDO by Miniconf,che ormai da tempo per me è sinonimo di qualità e bellezza. Una garanzia!

img_1002

Per questa occasione ho scelto per lui l’ormai immancabile parka nel classico color oliva, realizzato in tessuto impermeabilizzato con fodera in pelliccia ecologica. Una full zip con maxi stampa, girocollo panna e pantalone in felpa tartan con zip nel polsino.

img_1005

È stato tutto il giorno tranquillo senza mai lamentarsi del freddo o di un qualcosa che gli desse fastidio (elastico, cuciture ecc ecc) ed era proprio quello che desideravo per lui. Sono fermamente convinta che i bambini debbano sentirsi a proprio agio sempre in qualsiasi occasione, liberi di muoversi e giocare e infatti è così che è stato scegliendo per lui iDO.

Così una volta organizzate le cose pratiche, l’indomani siamo partiti di mattina non troppo presto da Portogruaro dove alloggiavamo e, con il treno, siamo arrivati alla stazione di Venezia S.Lucia.

Abbiamo optato per questa soluzione per ovviare al problema della macchina, del parcheggio e devo dire che ci siamo trovati davvero bene.

Appena usciti dalla stazione siamo stati subito catapultati nella magia di questa magnifica città.

Venezia non ha bisogno di molte introduzioni, è unica, punto!

Abbiamo girovagato senza meta, ci siamo persi fra i vicoletti che sembravano portare da nessuna parte e invece ogni volta ci conducevano in posti che ci facevano esclamare “wow!”

È stata una giornata bellissima, Ale era letteralmente entusiasta.

img_1006

img_1025

img_1026

fullsizerender

img_1067

Abbiamo camminato tanto, fotografato l’impossibile, siamo saliti sulla gondola, poi con il vaporetto abbiamo visto scorci e prospettive impossibili da cogliere camminando , infine, stanchi ma felici, nel tardo pomeriggio siamo rientrati a casa dagli zii a Portogruaro dove ci aspettavano per cena pronti a coccolarci con una mega grigliata di carne e poi tutti intorno al camino acceso a fare le Caldarroste.

img_1027

Adoro queste cose e adoro che mio figlio costruisca questi ricordi della sua infanzia, fatta di cose semplici, vere, di affetti di calore e di famiglia.

Come vi ho già accennato prima in questi giorni di vacanza oltre che a Venezia siamo stati anche a Caorle, adoro il mare anche in inverno e avendo l’occasione non potevamo rinunciarci.

img_1028

img_1039

img_1041

img_1042

Che dire, amo questa città! Con un centro storico bellissimo queste casette tutte colorate, i negozietti e il profumo delle crêpes per strada… arrivi lì ed è subito vacanza.

Anche se pochi, sono stati giorni bellissimi, intensi e vissuti a pieno.Meraviglioso vivere i posti del cuore per la prima volta insieme al nostro cucciolo, costruire nuovi ricordi, nuove esperienze insieme a lui.

E voi avete un posto del cuore che desiderate rivivere con i vostri bambini?

img_1065

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *