L’INSERIMENTO ALL’ASILO: una fase difficile per noi mamme e per i nostri figli!

Inizialmente ero contraria ad iscrivere mio figlio a scuola prima dei tre anni, uno perché io la mattina non lavorando non ho mai sentito la necessità di mandarlo via di casa e due perché vedendolo ancora piccolo e incapace di esprimere le sue sensazioni avevo timore che si trovasse in difficoltà!
Fin quando una mattina a casa esausta dei sui capricci decisi che il giorno dopo sarebbe stato meglio portarlo a scuola, magari li non si sarebbe scocciato, avrebbe avuto nuovi stimoli e tante cose nuove da imparare.
Mi sono convinta di portarlo quest’anno alla scuola d’infanzia perché a settembre prossimo ci sarà in casa un altro bimbo/a di 4 mesi e non so lui come l’avrebbe presa, oltre al fatto che magari io non avrei potuto accompagnarlo tutte le mattine e fare l’inserimento con lui.
È circa una settimana che accompagno Raffi a scuola tutte le mattine, abbiamo iniziato con i buoni propositi poi man mano lo sto vedendo sempre meno convinto.

img_7925 img_7926
Inizialmente entrava in classe tutto entusiasta per i tanti giochi ed i nuovi amichetti che c’erano ma soprattutto si sentiva forte perché io ero al suo fianco, da quando,invece, ha capito che dopo un po’ vado via e lo lascio solo entra a scuola già piangendo e si lamenta per tutto il corridoio prima di entrare in classe.
Le maestre mi rassicurano dicendo che è tutto normale e che ogni giorno piange sempre meno poiché si interessa sempre più alle attività che si svolgono in classe.
Io mi sento sempre più uno schifo,sono assalita da mille dubbi, non so mai se sto facendo la cosa giusta. Io lo vedo sempre piccolo e il fatto che il distacco da me lo fa star male fa stare me ancora peggio.
Non è sempre facile prendere delle decisioni ma anche se Raffaele sta male nell’affrontare questa nuova esperienza mi devo convincere che è la cosa giusta.
Magari a settembre prossimo l’avrebbe presa peggio perché poteva pensare che lo mandavo a scuola solo per liberarmi di lui ed occuparmi del fratellino/sorellina.

Stando lì con lui qualche minuto prima di andare via per farlo ambientare, ho capito che non mi devo preoccupare per nulla e che se anche Raffi è il più piccolino di tutti li può solo imparare tante cose nuove e migliorare.
Imparerà ad andare in bagno da solo, a condividere i giochi, a fare la preghiera, a cantare in gruppo,ad aiutare l’amico in difficoltà.
Parliamoci chiaramente a casa lui fa tutto quello che vuole ed io molte volte non ho il pugno fermo per insegnargli tante cose o magari evitare di fare quelle sbagliate.
Da quando va a scuola ha già imparato a raccogliere i giochi da terra ed ho scoperto che ama colorare con gli acquerelli (cosa che in casa non potrei mai permettergli).
In questi giorni sta imparando anche le canzoni di Natale e magari riesco a vederlo sul palco insieme ai suoi amici di classe per la sua prima recita e già so che mi ritroverò in un mare di lacrime.

img_7927 img_7928

È così dopo l’eliminazione del pannolino me lo ritrovo a scuola con il grembiulino ed io mi rendo conto che il tempo mi sta sfuggendo di mano…ormai sta crescendo e tra poco sarà il fratello maggiore e sarà lui ad insegnare tanto al suo futuro fratellino.

img_7924
Io per adesso mi consolo solamente pensando che che tra pochi giorni prenderà le feste di Natale e così potrò tenermelo a casa tutto per me e godermelo come sempre.

marica Ferrillo

Marica,28 anni, moglie e mamma felice,amo collezionare tazze da tea,vestiti bon ton e adoro arredare casa! Collaboratrice THEWOMOMS per la rubrica life and style

4 pensieri riguardo “L’INSERIMENTO ALL’ASILO: una fase difficile per noi mamme e per i nostri figli!

  • 26 novembre 2016 in 0:45
    Permalink

    Marica ci penso spesso al momento in cui Fede andrà all’asilo… Io lo vedo così piccolino e indifeso che mi si stringe il cuore! Però passata la fase iniziale io credo che sia la cosa migliore per loro è in fin dei conti anche per noi mamme! Raffi è tenerissimo con quel grembiulino…

    Risposta
    • 26 novembre 2016 in 22:06
      Permalink

      Si vederlo con il grembiule mi emoziona tantissimo! Non vedo l’ora che passi questa fase brutta e difficile e goderci il meglio!

      Risposta
  • 26 novembre 2016 in 16:47
    Permalink

    Mi sembra di essere stata io a scrivere questo articolo….. a settembre il mio Giuseppe ha iniziato la sezione primavera, 2anni e 2mesi…dopo 10gg è arrivato il fratellino… è stato tutto molto faticoso per l inserimento , ma ora sono felice del suo percorso… hai fatto una buona scelta soprattutto per lui❤
    Anche io pensavo che nn l avrei mai mandato se nn un anno prima delle elementari…..ma sbagliavo tutto!!!

    Risposta
    • 26 novembre 2016 in 22:07
      Permalink

      Valentina queste tue parole mi rincuorano tanto e mi sono d’aiuto ❤️Grazie di cuore in bocca al lupo per tutto

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *