“ROMANTIC WEDDING DAY” di ALESSANDRA D’AGOSTINO.

Il 2 settembre dello scorso anno si è realizzato per me un sogno. Uno di quelli che ho sempre immaginato e disegnato nella mia mente per anni. Ho sposato in chiesa ed ho giurato davanti a Dio amore eterno a quello che era stato per anni il mio fidanzato. Ho sempre sognato una cerimonia semplice, pochi invitati, un abito in pizzo, uno chignon, fiori dai colori pastello, ed una location fatta di prati verdi. Ed è stato tutto esattamente così.

img_0124

img_0123
Il momento che più porto nel cuore è stata la cerimonia in chiesa. Metto ogni giorno Dio al centro della mia vita, e quel giorno veder nascere la nostra famiglia nel Suo nome è stato bellissimo ed importantissimo per noi. Ricordo tutto, ero emozionata ma insolitamente per me, ero calma. Ero così tanto calma da essermi goduta ogni cosa, vivendo così un’intera ora di grazia.

img_0122

bfbbf80b-09ac-4be7-9183-3e81c625e8a9

Dopo la funzione religiosa siamo andati a fare delle foto al mare e poi dritti alla location dove ci aspettavano amici e parenti per l’aperitivo in piscina. Abbiamo scelto di sposarci di pomeriggio e quindi di festeggiare per cena, ma oggi forse sono un po’ pentita della scelta perché ho avuto la sensazione che sia volato tutto troppo in fretta. É un giorno che immagini per anni, e spendi almeno 1 anno ad organizzarlo in ogni minimo dettaglio, che vederlo poi volare in pochissime ore a me ha lasciato una tale malinconia il giorno seguente che non so descrivere.

img_0115-1

img_0131

img_0130

Per l’organizzazione ho scelto di non chiedere l’aiuto di una wedding planner perchè amo cercare ed ideare i dettagli da me. Amo personalizzare ogni cosa, ed anche se il risultato non fosse perfetto, mi gratificherebbe comunque tantissimo vedere l’effetto finale che mi rappresenterebbe al 100% . In quei mesi mi ha ispirato tanto il web e sopratutto pinterest mi ha fornito grandi spunti, che poi ho personalizzato secondo il mio ricevimento ed i miei gusti. Ho chiesto ad un’amica grafica di crearmi un logo fatto di fiori e con le nostre iniziali centrali. Lo stesso logo l’ho riportato sul libretto messa, sugli inviti, sul segnaposto, sul menù, e sul tableau mariage.

img_0137

img_0138

img_0139

img_0141
Il tableau l’ho realizzato io, con una vecchia cornice di recupero ridipinta di bianco. Come colori ho utilizzato per ogni dettaglio il rosa cipria ed il bianco. Gli stessi colori li ho utilizzati anche per gli addobbi floreali e per il bouquet. Ho scelto le peonie, le ortensie, le Roselline a grappolo, lisanthius e garofani, tutti sulla stessa tonalità di rosa pallido e bianco. La cerimonia è andata come sognavo, tutto estremamente semplice e romantico. Per dare un tocco vintage e piuttosto classico abbiamo noleggiato per la giornata un cabriolino bianco cabriolet d’epoca. Per la notte nonostante la nostra location ci offrisse una camera, abbiamo scelto di tornare a casa. Abbiamo sempre sognato così! È quello è stato uno dei momenti più belli. Alla fine della giornata, tornare in quella casa, la nostra casa, che per un anno avevamo progettato e costruito, e dormirci per la prima volta è stato davvero speciale!

img_0140

img_0147
Il mattino seguente, al risveglio, vivevo un mix di emozioni. La malinconia per quella giornata che avevo immaginato per anni, che avevo già vissuto ma che non sarebbe mai più tornata, e l’emozione e la felicità per quella nuova fase della nostra vita che era appena iniziata.

Guest post a cura di @alessandradagostino

alessandradagostino

Alessandra, 28 anni, moglie e mamma. Amo l'arredamento provenzale e romantico, amo leggere, i picnic e le gite in montagna, adoro cucinare e mangiare. Se qualche anno fa avessi provato ad immaginare la mia vita, l'avrei sognata proprio così. Un divano comodo davanti un focolare acceso, uno scricciolo tra le braccia, un plum cake allo yogurt in forno ed una famiglia felice.

Un pensiero riguardo ““ROMANTIC WEDDING DAY” di ALESSANDRA D’AGOSTINO.

  • 29 novembre 2016 in 10:05
    Permalink

    Cara Ale col tuo post mi hai fatto sognare e desiderare ancora di più di sposare la mia metà. Oggi viene così sottovalutata l’importanza della cerimonia nunziale e mi dispiace, spero di realizzare anche io il mio sogno presto anche perchè lo attendo da bene 12 anni, da quando la prima volta i miei occhi si sono posati sui suoi. Un abbraccio.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *