WORLD BOOK DAY: QUANDO I BIMBI SI TRASFORMANO NEI LORO LIBRI PREFERITI.

Il due marzo, qui in Inghilterra, è stata una giornata attesissima dai bimbi di ogni età: si celebrava, infatti, il “World book day” ovvero la giornata mondiale del libro che si festeggia ormai da vent’anni in più di 100 Paesi nel mondo. Durante questa giornata, i bimbi vanno a scuola travestiti dai loro personaggi preferiti e portano in classe il libro attinente al personaggio prescelto per poi leggerlo insieme alle loro maestre.

IMG_5111

Questa giornata ha lo scopo di incentivare i bimbi alla lettura promuovendo la letteratura infantile ed i suoi infiniti vantaggi.

IMG_5114

L’asilo di Catherine partecipava a questa bellissima iniziativa e, durante l’intera settimana, i parenti erano invitati ad andare a leggere una storia ai piccoli. Visto che Catherine è ossessionata da Sofia e da Frozen le ho acquistato un costume di Elsa per poi realizzare in un secondo momento (sono sempre a scoppio ritardato) che Frozen è un cartone e non un libro! Per evitare una figura barbina ho chiesto all’adorabile maestra della Toddler se dovessi acquistare un nuovo costume; fortunatamente lei mi ha rassicurata dicendomi che a due anni e mezzo poteva vestirsi da una delle sue eroine purché portasse un libro a tema. Diciamo che il prossimo anno sarò più creativa ma questo è stato il nostro primo Book day e mi sono lasciata prendere dall’entusiasmo!

IMG_5110 IMG_5109

Come vi dicevo Catherine ha una “leggera” ossessione con vestiti, corone e accessori vari quindi, onde evitare capricci eterni, ho nascosto il costume fino al giorno in cui avrebbe potuto indossarlo. Quando si è svegliata e l’ha visto ha urlato: “WOW! Is this mine?” portandosi le manine al petto; era così felice! Per la prima volta l’ho potuta vestire senza fare una “lotta romana” e, una volta trasformatasi in Elsa, si è messa a ballare per la casa cantando: “Let it go, let it go…” io e Charles stavamo morendo dal ridere.

IMG_5105

Camminando verso la scuola ci siamo imbattuti in fatine, tigri, tantissimi Peppa e George, nel Gruffalo e altre creature fiabesche, che tenerezza infinita fanno questi cuccioli.

Al ritorno dall’asilo è stata durissima far togliere a Catherine l’amato costume; fortunatamente, qui in Inghilterra, il “travestirsi” è considerato un vero e proprio gioco quindi nessuno si stranisce nel vedere una principessa vagare per Londra in un giorno qualunque e la Toddler avrà altre occasioni per vestire i panni di Elsa.

IMG_5099

saracatherine

Expat da più di sei anni, vivo vicino a Zurigo ma ho lasciato il cuore a Londra. Vorrei vivere ogni anno in un Paese diverso ma è arrivata l’ora di mettere radici, speriamo non in Svizzera, perché mi manca tantissimo vivere in una grande città. Diventare mamma della mia dolcissima Catherine, conosciuta anche come “la Toddler”, mi ha sconvolto la vita dandole finalmente un senso e facendomi sentire importante. Sono una mamma a tempo stra-pieno perché mio marito viaggia tantissimo, anche se il tempo libero scarseggia, riesco a ritagliarmi degli spazi per dedicarmi alle mie passioni: il mio blog, l’arredamento e il mio amato Instagram. Sono un disastro in cucina e riesco a bruciare anche i cibi già pronti! Blog personale : www.saraandcatherinestales.com

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *