Le Bianche Scogliere di Dover 

Le bianche scogliere di Dover sono uno dei simboli più riconoscibili d’Inghilterra, hanno fatto sognare poeti, hanno messo in soggezione conquistatori e sicuramente tolto i pensieri di milioni di persone che solo per una passeggiata sono rimasti affascinanti di tale bellezza.
Dopo aver visto un paio di foto su internet, insieme al mio compagno abbiamo deciso che era una meta da visitare in giornata, visto che dista a poco più di un’ora da casa nostra; dopo la colazione abbiamo preso lo zaino, due mele, qualche biscotto e siamo partiti tutti e 4 a trovare queste meraviglie. Infatti il tempo per fantasticare è stato poco, non avevo aspettative, la giornata non era troppo bella, il cielo era chiuso pero non faceva freddo. Era abbastanza per noi, volevamo solo passare un po’ di tempo insieme in un posto diverso.
  
Siamo arrivati al bellissimo South Foreland Lighthouse, il vecchio faro di Dover, che per pochi pound permette di avere una veduta dall’alto di tutte le scogliere, del canale della Manica, del porto e se la giornata è bella anche delle coste francesi. Io non ho avuto la fortuna di salire, i miei figli erano troppo entusiasti per fare la passeggiata, ho dovuto rinunciare anche ad avere un “fancy tea” nella Tea Room del faro, che era una poesia.
In un attimo di passeggiata eravamo in cima, sul percorso che era distante qualche metro dal dirupo, mi ricordo di aver stretto forte le mani dei bimbi, perché, ahimè, la prima cosa è stata una fitta al cuore, per fortuna è durata un secondo.
È stato tutto spazzato via dall’energia che si respirava lassù…
In un secondo, per me, si è fatto silenzio, e se per raccontarvi la malinconia saprei migliaia di parole, la felicità è semplice, è pace, tranquillità, tutti i pensieri che spariscono e vivi solo nel presente, vedi, respiri, ascolti e senti solo quel momento. 
Non posso farci niente, sono questi attimi che mi inondano l’anima e mi fanno capire allo stesso tempo quanto sono piccola rispetto alla maestosità della natura, ma allo stesso tempo, come lei, perfetta nella mia imperfezione. A volte tutto quello che faccio e di allenarmi la mente, robotizzarla, renderla più efficiente quando in realtà tutto ciò che avrei bisogno e di riconnetermi alla sua immensa energia.
Non lo so se a voi succede quando andate a visitare posti nuovi di sentire l’energia sulla pelle, se ogni posto vi “tocca” in maniera diversa, ecco io a quelle scogliere ho sentito di appartenerci, il mare, che è il mio elemento e mi tranquillizza subito, quelle scogliere rocciose che le vedevo determinate e testarde come me… l’aria tra i capelli che allontanava ogni pensiero che non era del presente.
Immensamente felice della passeggiata, seppur lunga, per nulla impegnativa, basta avere scarpe comode, il sole dentro e cantare qualche canzone insieme ed è subito magia.
La consiglio per le famiglie, con i bambini a piedi o nello zaino, non è fattibile con il passeggino anche se da trecking.
Noi la giornata l’abbiamo finita con un giro nella città di Dover, molto carina, con l’intenzione di visitare il castello di Dover, purtroppo non essendo organizzati  era troppo tardi per fare un giro completo. Il Castello, si trova maestoso su una collina che guarda il mare tra le cliffs, incanta la vista anche solo dalla macchina, sono sicura che ritorneremo meglio organizzati per visitarlo.
Vi lascio anche le altre attrazioni di Dover, perché questo posto è ottimo per passare del quality time, meravigliarsi e ricaricarsi:
*Il castello di Dover, ricco di storia, medievale, rafforzato al tempo delle guerre napoleoniche e anche una base militare costruita nella seconda guerra mondiale da Wiston Churchill;
*Il museo di Dover, dove potete ammirare la più antica barca del mondo, trovata nel 1992 nei presi di Dover;
*La Painted House (casa dipinta) abitazione che risale all’epoca romana;
Dover dista circa 120 km da Londra.
Per chi viaggia da Londra si può arrivare in macchina
Con treno in un ora e mezzo-due ore e mezzo per £50/60 a seconda del treno, per informazioni biglietti vi consiglio The Train Line
Con il Bus che fa 2 ore e mezzo, £20 sterline circa, per informazioni vi consiglio National Express
Per chi si avventura nella Grande Bretagna in Macchina sarà semplicemente la metta dove si fermerà una volta imbarcati a Cale in Francia, una degna metta per iniziare la scoperta di questo paese.
Questo è il mio primo post di viaggio, come tutte le cose l’ho fatto a modo mio, con quello che ha emozionato me, sicuramente non perfetto, l’unica mia speranza e che vi venga voglia di uscire di Londra alla scoperta di qualcosa autentico.

Oana

Sono nata in Romania, transitata in Italia e aspirante inglesina. Vivo in Uk e amo i dolci, le avventure e i miei due bambini. Scrivo per trasmettervi la mia voglia di metermi sempre in gioco e la mia follia, scrivo per raccontarvi tutto sulla nuova vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *