KIDS HOME: Come creare uno spazio gioco caldo e accogliente

Alcuni giorni fa su Instagram ho postato la foto dello spazio gioco che ho creato per Alex e Nicole, in tantissime mi avete scritto di fare un post con qualche spunto e ispirazione per ricreare questo posticino caldo e accogliente, non sono un’esperta di Home Decor, ma ho accettato la sfida e quindi eccomi qui per darvi qualche piccolo consiglio.

Innanzitutto vi dico subito che per realizzare questo spazio gioco ho dovuto rinunciare a buona parte della mansarda che quindi ora è diventata completamente dei bambini, in un angolino ho messo il mio ferro da stiro e la scrivania… lo spazio più grande ovviamente l’ho lasciato a loro. Al primo impatto ammetto che può sembrare irrealizzabile se non si dispone di una stanza dedicata, ma vi assicuro che non è così. Prima di trasferire tutti questi giochi in mansarda erano (ad eccezione della tenda) tutti in salotto. Quindi vi assicuro che non è impossibile, basta semplicemente sfruttare al massimo i vostri spazi e magari rinunciare ad un vostro mobiletto per inserirne uno loro, ma la comodità di avere tutto in ordine ne vale il sacrificio. Io per esempio avevo eliminato il tavolino davanti alla televisione (completamente inutile) per fa stare il loro tavolo colorato e un mobiletto all’ingresso per sistemarci uno scaffale con tutti i loro giochi.

Il loro spazio gioco comprende:
– una tenda gioco dove trascorrono il tempo a leggere libretti o a far finta di visitare i loro pupazzi e la usano quindi come una sorta di “ambulatorio” o semplicemente si nascondono quando vogliono raccontarsi segreti.

Un tavolino con le sedie tutto in plastica, molto resistente e lavabilissimo. Qui si dedicano ai lavoretti e ai loro disegni, quindi ogni volta passo un panno per pulire i loro pasticci, ma mi permette di lasciarli disegnare in tranquillità senza urlare ogni volta “Attenti a non sporcare il tavolo!!” perché il nostro tavolo in sala è bianco, quindi immacolato. Con questa soluzione possono sfogare la loro creatività senza che io abbia l’ansia che si rovini.

– Una cucinetta in legno, che ammetto vi è piaciuta moltissimo. Questo è un regalo di Babbo Natale arrivato ad Alex quando aveva 3 anni e Nicole ancora non era nata, contrariamente al parere di nonni e marito Babbo Natale ha realizzato il suo sogno di avere una cucinetta alla sua misura in cui non mancasse proprio nulla. Del resto i più grandi Chef sono uomini giusto? Quindi perché non farli giocare fin da piccoli con padelline e fornelli? Da grande sarà un valido aiutante, Alex da sempre adora tutto ciò che è il mondo cucina e questo regalo ancora oggi è sicuramente uno dei suoi preferiti. Non ha nulla di elettrico, suoni o luci, ma proprio per questo l’ho scelta per farla sembrare il più possibile simile a quella della mamma! Nicole ormai però se ne sta impossessando…

-Uno scaffale in legno grezzo con contenitori colorati, ecco questo è decisamente il pezzo che vi è piaciuto di più, oltre che esteticamente molto carino è davvero pratico. Permette di fare finalmente ordine ed eliminare ceste multicolori, e scatole anonime sparse per la casa contenti svariati tipi di giocatoli. Con questa soluzione ogni gioco ha il suo posto.

Hanno scelto personalmente come riempire ognuno i propri scaffali e così una volta terminati i giochi, ripongono tutto nel contenitore prescelto. Lego con i Lego, peluche con i peluche, macchinine con macchinine e così via, ovviamente il tutto è alla loro altezza, se decidete di rifilare i loro giochi in un armadio alla vostra misura anonimo e senza scatole state certi che non riordineranno mai, così invece sono stimolati a farlo senza che lo dica. Ovviamente quando giocano la stanza è un delirio, ma una volta finito tutto torna esattamente al proprio posto.

Ed eccomi arrivata all’ultimo pezzo che compone il nostro spazio gioco, ecco qui AirFlower, ebbene si! Nello spazio gioco non può mancare il nostro condizionatore. Ovviamente d’estate viene sfruttato al massimo e vi ho già parlato in questo post  del perché ho scelto questa soluzione, sia per il design che per l’ottima funzionalità. AirFlower oltre alla modalità raffreddamento, Dry e Ventola permette anche di riscaldare l’ambiente nei primi freddi. Se per la prossima estate state valutando l’acquisto di un condizionatore, optate per una soluzione che abbia anche la funzione riscaldamento, perché così lo sfrutterete più di tre mesi all’anno!

Esattamente quello che ci serviva in mansarda. Avviare già il riscaldamento era davvero eccessivo, soprattutto perché è un posto in cui non trascorriamo la maggior parte del tempo, ma solo un paio d’ore al pomeriggio.

Penso che finalmente sfrutteremo tantissimo questa mansarda che prima era usata solo come ripostiglio, non avrei mai detto, ma basta davvero poco per creare un ambiente caldo e accogliente.

soraidaso82

Mamma di due splendidi bimbi che sono tutta la mia vita, Alex e Nicole. Adoro tutto ciò che è social e soprattutto Instagram grazie al quale ho avuto la possibilità di conoscere altre ragazze molto simili a me con le quali mi sono trovata subito a condividere le stesse passioni in fatto di tendenze e moda , perché è questo ciò che siamo: mamme, ma anche donne!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *