La magia del Natale lontano dalla propria città

Lo dico sempre, Milano deve essere visitata almeno una volta nel periodo delle festività natalizie. Per tutti coloro che pensano che Milano sia una città “fredda”, dovrete ricredervi. Sono la prima ad aver pensato questo, lo ammetto e sono la prima ad aver vissuto con entusiasmo la magia del Natale a Milano. Immaginatevi di camminare per la città, o per la precisione, a piazza Duomo e sentire l’odore delle castagne.

Ammirare la maestosità del Duomo che è illuminata dalla piazza dove ogni anno viene addobbato un albero che sembra toccare il cielo. Ad ogni angolo della piazza ci sono artisti di strada, addobbi che illuminano la città, aria di festa, magia del Natale. E proprio in questa occasione io voglio raccontare quanto questa città mi ha regalato ancora una volta attimi di felicità è spensieratezza.

Per molti, vivere i giorni che precedono le feste lontano dalla propria casa e dalla propria famiglia è dura, può influire negativamente sul tuo umore. Per sentire un po’ di Napoli in questa grande Milano, è quasi d’obbligo gustarmi una delle migliori pizze della città. A pochi passi da Piazza Castello c’è la Farinella che mi delizia con il gusto e mi fa sentire un po’ come a casa mia.

E allora, come vivere l’atmosfera natalizia in questa grande e affascinante città? La risposta è semplice: i mercatini di Natale.
Non aspetto altro. Castagne, luci e mercatini. Il gioco è fatto. Magari ci scappa una bella cioccolata calda da sorseggiare con un’amica mentre riempi i polmoni di aria di festa.
Basta andare ai mercatini degli oh bej o bej e potersi ispirare anche per qualche dono sotto l’albero.

pic: Milanoevents.it

Ma se il tempo non lo permette, si sa, noi mamme con il passeggino dobbiamo ponderare ogni situazione per agevolare i nostri piccoli, un evento da non perdere è proprio la fiera dell’artigianato. Non me la perdo mai, è gratuita e riunisce in una decina di padiglioni cultura, usanze ed arti culinarie di tutto il mondo. Ci sono eventi, rappresentazioni di balli tipici,  dimostrazioni di cucina o creazioni artigianali. Riesco sempre ad incartare doni particolari, che provengono da tutto il mondo e che rispecchiano il gusto e la personalità di chi li riceve. C’è l’imbarazzo della scelta. E così facendo riesco a godere della magia del Natale anche lontano dalla mia città. Inoltre, questo per noi è il primo Natale con nostro figlio, e siamo entusiasti di osservare il suo sguardo curioso ed eccitato alla vista di tutte questi addobbi Natalizi che illuminano la città.
È iniziato il mese più bello e malinconico. Ed ha tutto un altro sapore quando in casa ci sono i bambini e la città è in festa. Iniziamo quindi a decorare gli alberi, ad impacchettare i doni, a scaldare i cuori.

robertaascione

Roberta, 26 anni , moglie e mamma a tempo pieno ! Sono affascinata da tutto ciò che è arte , creatività , lettura , e se qualcosa si può realizzare con le proprie mani , io provo a farlo :-) Amo le giornate di sole , amo il mare , amo la famiglia e la buona compagnia . La mia più grande paura è l'abbandono o perdere qualcuno di veramente caro , ma cerco sempre di affacciarmi alla vita con positività !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *