Intervista ad Alice di “A Gipsy in The Kitchen”

Ogni anno inizio ad aspettare l’arrivo del Natale al termine dell’estate. È il momento più magico dell’anno e credo che tutti siate d’accordo con me.

Ricordo quando, da piccola, aspettavo con ansia il giorno dell’Immacolata per tirare fuori dalla cantina gli scatoloni impolverati con le decorazioni natalizie. Ricordo anche i biscotti lasciati davanti al camino per Babbo Natale e i regali sotto l’albero che comparivano magicamente la mattina del 25 Dicembre!

Dovete poi sapere che mia madre è un maestro delle decorazioni, non c’è un singolo angolino di casa che non viene decorato. Nemmeno la vaschetta della tartaruga è salva!

Pensate che un anno ha addirittura avuto la brillante idea di mettere in giardino una famigliola di renne illuminate facendo letteralmente perdere le staffe al mio cane che puntualmente ci faceva la pipì sopra! Le renne erano finte ovviamente…anche se, quando parlo di mia madre, è sempre meglio specificare. Lei sarebbe sicuramente in grado di adottare una renna per tutto il periodo natalizio!
Ma, solo perché è Natale, la capisco.

Crescendo ho iniziato ad aspettare Natale con un altro spirito, vedendolo come una occasione speciale per riunirsi e pensare a quanto siamo fortunati nella vita. Ci si lamenta sempre che le cose non vanno, che tutto potrebbe andare in un altro modo, senza però prestare attenzione al fatto che “l’erba del vicino NON è sempre verde” e c’è qualcuno che sta vivendo in una situazione peggiore della nostra.

Ci sono persone che vivono momenti molto difficili e tristi ma che cercano sempre di vedere la luce in fondo al tunnel invece di lamentarsi di quanta strada ancora ci sia da fare.

Una di queste persone la incontriamo oggi.
Lei è Alice Agnelli, la “gitana” del nostro cuore. Una donna che nonostante le porte in faccia che questo 2017 (purtroppo) le ha sbattuto, ha saputo rialzarsi e trovare la positività e la forza necessaria per sorridere ancora e soprattutto di farlo ancor di più. Con lei abbiamo deciso di entrare totalmente nell’ atmosfera natalizia, perché per Alice, così come per me, Il Natale è magia.

Ah, quasi dimenticavo…è Natale, regala il tuo sorriso!

Ora immergiamoci in questa magica atmosfera insieme, ecco a voi Alice di “A Gipsy in the Kitchen”.

credit MammFedona

Natale è per tutti un momento di raccoglimento e di amore… un momento magico per grandi e piccini. Per te cosa rappresenta il Natale?  

Per me rappresenta la magia che torna improvvisa per riportare la luce dopo mesi in salita. Mai come quest’anno, dopo la perdita di Aria, noi tre abbiamo bisogno di famiglia, calore e amore. Quella magia che solo Babbo Natale riesce a regalare.

Tu e il gitano organizzate dei magnifici Supper Club dove accogliete le persone che vi seguono in una magica atmosfera all’interno della vostra casa. Ci spieghi cosa sono? Dopo i prossimi eventi a tema natalizio ci puoi dare qualche anticipazione di quelli per il 2018? 

I supper club è portare offline ciò che facciamo ogni giorno online. E’ dare sostanza al nostro lavoro. E’ abbracciare chi ci segue e ricambiare amore e affetto.
Per il 2018 il calendario è ancora in definizione, ma speriamo di sorprendervi con effetti speciali! 🙂

Ci sveli qualche piatto che includerai nel vostro menù natalizio?  

Salmone affumicato a caldo, un panettone gastronomico Gipsy, gli Gnudi e una torta di carrube e mirtilli rossi.

Avete recentemente pubblicato la vostra playlist “Aspettando il Natale” su Spotify. Qual é la canzone che più ti rappresenta questa ricorrenza e perché?  

Have yourself a Merry Little Christmas, nella versione di Franck Sinatra o Diana Krall. Perché dice una frase molto bella, nella sua semplicità: ti auguro un piccolo natale felice, da adesso in avanti i nostri problemi saranno lontani, lascia che il tuo cuore sia illuminato. Il prossimo anno saremo sempre insieme, se il destino lo permette.

I mercatini natalizi sono una delle cose più belle dell’inverno a mio avviso. Amo perdermi tra i profumi di cibo che mi ricordano la mia infanzia. Tu invece cosa cerchi tra queste magiche bancarelle?

Amo molto tutto ciò che è fatto a mano: per cui biscotti, per cui sciarpone, addobbi natalizi, candele..

Cosa lascerai da mangiare davanti al camino per il caro vecchio “Santa”?

I biscotti di alice!Ovvero i biscotti che la mia mamma mi faceva da piccina e che erano apposta per lui. Se chiudo gli occhi ne sento ancora il sapore magico. E mi commuove. E chiaramente anche le carote per Rudolph e Cometa. 🙂

Brie, il vostro adorato cagnolone, è per voi come una figlia. Cosa le porterà quest’anno Babbo Natale? E voi Gitani cosa sognate di ricevere?

Brie ha scritto la lettera a Babbo Natale e riceverà legnetti, tante palline e peluche a forma di cane, che sono quelli che ama di più.
E’ stato un anno duro, e il dono più grande è stringerci sotto un albero, proteggendoci da tutto il dolore che questo 2017 ci ha portato..ma non è stato vano, perché ogni lungo inverno deve  portare una crescita. E credo sia stato così.
Quindi io chiedo solo protezione della nostra felicità. E magari, perché no, la neve a Natale.

credit Mammafedona

Tantissimi bei progetti stanno caratterizzando il Natale Gipsy 2017, dalla collaborazione con IKEA al neonato “A Gipsy Christmas Carousel”. Esploriamoli insieme. 

IL calendario editoriale natalizio per me è molto importante. E’ il momento più magico dell’anno e porta con se ricordi e la voglia di costruire nuove favole da raccontare negli anni.
Il Gipsy Christmas Carousel invece sarà un talk show all’americana, in diretta Instagram, dove amiche e amici verranno a raccontarsi, a cucinare e a portare il loro contributo per questi magici giorni.

Grazie Alice per questa splendida chiacchierata Natalizia!

Qui sotto trovate i link dei social dei gitani:

BLOG

FACEBOOK

INSTAGRAM

elisabettanasta

Elisabetta, 28 anni, donna, compagna, amica ma soprattutto mamma di Oliver. Questa sono io! Ho sempre amato nascondermi per non trovarmi mai al centro dell’attenzione, ecco perché preferisco celarmi dietro una penna o meglio, al giorno d’oggi, un’iPad. Italiana di nascita ma inglese d’adozione. Cerco di rendere tutto quello che voglio raggiungibile in modo da non avere mai rimpianti! Sono ostinata e caparbia… alle volte anche troppo! Amo essere impegnata e sempre di corsa ed è per questo che ho scelto di vivere in una città come Londra, dove nulla mai si ferma!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *