Carissime Womoms, oggi vi tedierò con un pochino di psicologia ,come la chiamò io “da supermercato”, e vi racconterò un po’ del mio Annina Rehab (cit. Dal libro spettacolare di @elisagioia di IG “So che ci sei”) così da confermare la mia tesi sul fatto che si possa incanalare il proprio dolore in qualcosa di talmente positivo che i problemi sembreranno lontani migliaia di km!

Come tante sanno da IG,sabato 13 settembre era la data del mio matrimonio e avevo già tutto pronto compreso abito,location e vestiti anche per le damigelline, quando il mio futuro marito ha dato forfait appena dopo Natale ,distruggendo la nostra vita insieme e un pezzo di me tutto in una volta sola.
Il primo periodo e’ stato devastante e così sono corsa come un fulmine in terapia perché vedevo affacciarsi di nuovo lo spettro di un grande male che mi ha accompagnata per anni e che non deve più far parte di me..l’anoressia….

E” stata durissima uscire da quel periodo così nero e non potevo concedere anche questa sconfitta a quello stupido che aveva rinunciato a noi per poi rovinarsi la vita con le sue stesse mani(i fatti oggi lo confermano dato che sta fallendo in tutto).

Così, dopo poco tempo la mia bravissima psicologa mi ha suggerito di trasformare il dolore in forza positiva e incanalarla in attività che mi rendessero felice.

Ho iniziato dalle cose piccole, ho arredato in modo girly la mia stanza, ho iniziato a uscire di nuovo, ho cominciato a guardare Le serie Tv da donna ed eliminato Sky sport dal mio abbonamento Sky( liberatorio davvero posso assicurare)
Poi ho conosciuto meglio una delle nostre mitiche fondatrici ,Soraida, e con lei ho deciso di collaborare al blog( tesoro non ti ringrazierò mai abbastanza).
Ho iniziato un nuovo lavoro e conosciuto persone stupende a cui affidare volentieri le mie confidenze.
Ho ritrovato vecchi amici (non ho FB ,così è’ stato più complicato ma almeno ci siamo visti/e di persona personalmente)
E così mi sono buttata in tante cose nuove per cui valesse la pena alzarsi al mattino…..

Col passare del tempo però si avvicinava anche la data fatidica (disdire tutto e’ stato più complicato dell’organizzazione) e sapevo che cmq quel giorno avrei pensato molto a quello che non è stato e alla vita che mi ero programmata.
Così ,tra una follia e l’altra, mi è balenato in testa di festeggiare ugualmente in quella data con gli amici.
Non una cosa triste o un evento per la “Sposa Cadavere” ma una bella festa in cui potessimo sorridere tutti e ricordarci giovani e felici nonostante i problemi di tutti e brindare a tutti i cambiamenti che la vita ci porta.

Avevo pensato persino di fare una cena nel ristorante del matrimonio che cmq vi consiglio perché è una chicca anche solo per una cenetta a due o tra amici ( Antica Corte Pallavicina ) ,ma poi il buon senso e l’amore per me stessa hanno avuto il sopravvento e ho deciso di organizzare un po’ più all’avventura , decidendo così con gli amici la nostra meta e il programma per quella giornata .

IMG_2246.jpg

E’ stato bello creare un gruppo su whatsapp con tutti gli invitati o quasi come amici(fate conto che avevo ridotto all’osso gli invitati….eravamo solo 40 in tutto) e vedere come il destino avesse lasciato libere alcune persone e invece avesse impegnato in altri programmi altri amici che in caso contrario sarebbero stati accomunati da uno stesso destino quel giorno! Guardate sempre la vita con questa prospettiva! Tutto scorre!tutto cambia!
Alla fine eravamo un gruppo di sette persone, tutte da me molto amate!
Meta:Bellagio!!!!!!!!!

IMG_2260.jpg

Ho optato per una gita fuori porta di mezza giornata che poi comprendesse anche la cena a Como e non potevo fare scelta più azzeccata!

IMG_2140.JPG

IMG_2079.jpg

IMG_2161.jpg

IMG_2084.jpg

Tra le risate che ci siamo fatti e la giornata meravigliosa che è stata posso dire di aver passato una di quelle giornate che porterò sempre nel cuore!
Ci siamo davvero divertiti e tra una passeggiata in riva al lago tra i giardini di Villa Melzi, un aperitivo bordo lago e tante fotografie e’ volato davvero il tempo !

IMG_2148.jpg

IMG_2225.JPG

IMG_2182.jpg

IMG_2176.jpg

La sera siamo poi andati a Como per cena in uno dei ristoranti più belli che io abbia visitato o provato nella vita. Pane e Tulipani ( Ristorante pane&tulipani )d

IMG_2260-0.jpg

IMG_2268.jpg

Con questo post voglio proprio ridare un briciolo di speranza a chi pensa che si possa soccombere a certe situazioni tragiche che la vita ci mette davanti.

Dopo aver perso casa,lavoro(mi ha fatto chiudere il mio centro medico per seguirlo a Londra una settimana prima di lasciarmi) e vita insieme , vi assicuro che ho trovato dentro di me una forza interiore che non sospettavo di poter ancora avere….non dopo essermi già rialzata una volta.

Se posso darvi lo stesso consiglio che mi ha dato la mia psicologa,come psicologa vi dico:uscite,innamoratevi,soffrite,cadete,rialzatevi e piangete e ridete perché tutto cambia ma vi rimarrà solo il ricordo di quello che vivete e perché portarsi dietro un bagaglio di ricordi pieno di giornate passate a piangere?!

Il cambiamento e’ una cosa difficile per noi, lo tolleriamo poco e ci piace di più una consolidata routine (si anche a chi sembra pieno di cose da fare) però il cambiamento fa bene ,stimola il nostro cervello perché deve adattarsi a nuovi schemi,ci apre la mente e ci aiuta a non attaccarci troppo a cose che potrebbero non esserci più domani.

Bisogna imparare a cominciare da noi stessi! E’ la chiave di una vita felice! Coccolatevi,fatevi da mangiare bene anche se siete da soli, pettinatevi, vestitevi bene e uscite. Parlate con le persone anche se non le conoscete! Capace che troviate qualcuno di interessante!
In treno guardate fuori dal finestrino e toglietevi le cuffiette perché magari il bel gnocco di fronte vorrebbe chiedervi a che fermata deve scendere e voi siete prese dalla canzone strappalacrime del vostro malefico ex!

Vi lascio con qualche foto e una frase che amo molto :

“Così come il caos tumultuoso di un temporale porta una pioggia nutriente che consente alla vita di fiorire, anche nelle vicende umane i momenti di progresso sono preceduti da momenti di disordine.
Il successo arride a coloro che sono in grado di resistere alla tempesta”
I Ching

IMG_2270.JPG

Questo post lo dedico con delicatezza a @pippiola una donna forte come nessuna…..tvtb

IMG_2130.jpg

IMG_2102.jpg

IMG_2146.jpg

IMG_2092.jpg