Da quando vivo in New Jersey, l’Autunno è la mia stagione preferita. Non che le altre non siano belle, ma questa è la più particolare, è quella della trasformazione. Gli alberi che si tinteggiano di colori caldi sempre più intensi, nell`aria s’inizia a sentire il profumo soave delle spezie, si sorseggiano le prime bevande calde con gusto, si degustano mele caramellate e vari piatti a base di zucca e se penso alla zucca, mi viene subito in mente una delle festività più importanti di questa stagione: Halloween.


Halloween o All Hallows’Evening o anche conosciuta come Hallowèen o All Hallows ‘Eve e quindi la Vigilia di Tutti i Santi, è una festa pagana di origine celtica vecchia più di 2000 anni, associata alla festa di Samhain, in cui si celebrava il raccolto e la fine dell`estate e l`inizio della stagione invernale durante la notte del 31 Ottobre. Si credeva che in questa notte il confine tra i vivi e i morti si assottigliasse cosi` tanto da pemettere alle anime di tornare sulla Terra. Durante il diciannovesimo secolo, gli immigranti irlandesi e scozzesi e in generale quelli britannici, portarono questa ricorrenza fino in America dove è diventata la festa popolare che tutti conosciamo.

image2
In realtà il 31 Ottobre è solo l`apice della festa, poiché è invece la preparazione, che dura dall`inizio dell`Autunno e prosegue per tutto il mese di Ottobre, a rendere cosi` atteso e affascinante questo giorno. La maggior parte delle fattorie organizza l`hayride , un giro nelle ore diurne in trattore aperto, decorato con sedili di paglia, intorno alla fattoria dove sono stati appesi e posizionati, in punti strategici, pupazzi e giochi divertenti per bambini e famiglie, e invece attrazioni spaventose per adulti e ragazzi, dove il giro viene fatto di notte. Durante il percorso, il trattore si ferma e i partecipanti scendono nel campo di zucche a scegliere la zucca perfetta. Si dipingono e intagliano zucche, il famoso Jack o’Lantern. Si organizzano, ad esempio, corsi di cucina e corsi su come decorare le zucche. In alcuni posti si fanno anche gare per la zucca più bella o più spaventosa ; io ne ho vinta una due anni fa a lavoro.

image4

image3

image5

image5bis
La tradizione vuole che i bambini si travestano, soprattutto da diavoli, mostri, zombie, demoni, ma non solo e vadano a bussare alle porte delle case domandando Trick or treat? Dolcetto o scherzetto? “minacciando” i proprietari delle case di fare degli scherzi se non gli viene data una cioccolata o almeno una caramella. Più semplicemente, come anche per altre culture, il travestimento è un modo per esorcizzare la paura della morte.
Si organizzano feste private, per bambini e per adulti, si guardano film Horror. Alcune reti TV trasmettono classici del terrore per giorni, senza sosta.
Man mano che ci avviciniamo al giorno fatidico, negozi e case iniziano ad acquisire un aspetto sempre più tetro e piu`

spettacolare: teschi, asce, straghe, ragni e ragnatele popolano le strade e gli edifici.

image7

image6
Halloween è una festa da un giro di milioni di dollari: ci sono dolci e caramelle come le candy corn che sono stagionali, c’è il caffè all`aroma di zucca, si trovano il pane e le torte di zucca, le cioccolate in confezioni con fantasmi e mostri, saponi in flaconi a forma di zucca, di fantasma, ecc. Candele, insegne, pentoloni, tovaglie, magliette, libri, matite, e tanto altro ancora. L’acquisto di dolciumi è stimato nel budget annuale delle famiglie americane. Ci sono negozi che aprono appositamente per questa festività. Le grandi catene americane comead esempio Starbucks, Panera, Dunkin Donuts hanno i loro prodotti stagionali. Tutti i negozi e grandi magazzini hanno almeno una corsia riservata ad Halloween, e quando la festa è ormai passata, il giorno successivo, il giorno di Ognissanti, i commercianti mettono tutti i prodotti rimasti al 50%, quindi è un ottimo giorno per lo shopping e, se si fa l`affare non resta che conservarlo in soffitta o in cantina fino al prossimo Halloween.

image8
Anche se ormai con la globalizzazione Halloween sta diventando una festa diffusa un po` in tutti i Paesi, a chi è amante delle tradizioni come me, consiglio di visitare gli Stati Uniti, soprattutto la East Coast in questo periodo dell`anno.
image9
image10

Alessandra Braghelli