Rieccoci qua.
Sopravvissuta anche all’annuncio a tutto il parentado, ho bighellonato nel mio stato di semi grazia per qualche giorno finché qualcuno timidamente ha iniziato a farmi una serie di domande modello mitraglia sulla gravidanza e su tutto ciò che riguarda i miei piani riguardo i nove mesi e soprattutto il Parto.

Allora, premesso che al parto ancora cerco di non pensarci per non andare in paranoia precoce, io non so rispondere se qualcuno mi chiede di quante settimane ,giorni,ore e secondi sono incinta. Perlomeno, PRIMA,non sapevo rispondere. Ora sembro l’enciclopedia treccani della gravidanza e diffondo il mio sapere come un Magnate d’arte che spaccia quadri. La prima vittima della mia laurea ad onorem sulla gravidanza è la mia dolce cognatina, anche lei incinta ,ma di due mesi esatti in meno. Sì perché qui , gira che ti rigira, sto già finendo il quarto mese e se Dio vuole , finalmente fra poco io e fagiolino faremo il giro di boa oltre la metà di questo viaggio.
Faccio un piccolo inciso. Vi ricordate quando vedete una vostra amica incinta e vi sembra che sforni il pupo modello razzo nello stesso tempo in cui voi scaldate il latte al mattino?! Ecco. Se siete voi incinte la gravidanza vi sembrerà più simile ad un’era geologica! Vi sembrerà di essere incinte da 1,2,3,4,5,6,7,8,9 ANNI,non MESI!
Comunque, andando oltre questa frustrazione da calendario, dopo essermi sentita l’asino da mettere dietro la lavagna perché non so tutte le risposte sulla gravidanza ,ho chiamato in causa Santo Google e ho cercato un aiuto nella tecnologia.
Primo step: INTERNET
!SCONSIGLIATO!
Se prima l’unica a raccontarvi di aborti e situazioni drammatiche era la trisavola vissuta nell’Ottocento , ora avete una serie di link ,uno più spaventoso dell’altro tra cui navigare. Alla fine della navigazione online vi troverete a navigare tra le vostre lacrime e avrete la stessa ansia di un verme davanti a mamma pettirosso. GARANTITO.
Quindi opto per un giro in libreria.
Certa che li possano venirmi in aiuto manuali scritti da persone preparate e sagge ,mi dirigo come un treno al reparto bambini, dove tengono anche la sezione maternità .
Anche qui devo fare un personalissimo inciso. Perché ,o librai del mio cuore, volete terrorizzare le future mamme? Perché le volete disilludere SUBITO portandole nel girone infernale dei BAMBINI IN LIBRERIA?
Io personalmente sono abituata , ma una ragazza che lavora da Valentino fugge e si pente della sue scelta subito dopo un minuto all’interno della zona kids delle librerie e ,tendenzialmente ,non acquista! Getta i manuali pesanti come enciclopedie e fugge come un coniglio di fronte a cotanto caos !
Quindi,archiviata anche la libreria mi sono affidata al mio buon “vecchio” iPhone e ho cominciato a vagliare le millemila applicazioni che promettono di far vedere/ sentire/ auscultare il pupo in arrivo.
Tra tutte quelle scaricate mi sento di consigliarne solo due. Non se la prendano gli altri ma le uniche che mi sono utili e placano la mia voglia di sapere , senza farmi venire paranoie sono, iMamma + e Gravidanza Sprout . Entrambe le versioni scaricate da me sono a pagamento ,ma hanno anche le versioni gratuite altrettanto valide.
image

In queste applicazioni potrete vedere lo sviluppo del pupetto e potrete sapere più o meno cosa sta succedendo e quali organi si formano col passare delle settimane.
Un santissimo timer vi aiuterà a ricordare di quanto siete incinte e quanti giorni mancano alla DPP (Data Presunta Parto/Armageddon per i non addetti ai panzoni)
Io personalmente amo vedere i vari progressi del mio kiwi (13settimane) /arancia(14settimane) e Mela(15 settimane) e mi fa molto ridere immaginarmi mio figlio come una piccola e succosa mela fuji che sguazza nella mia pancia!
Cosa che mi stupisce assai è ancora non sentire nulla.
Se non fosse che già ho una considerevole panzetta( secondo me partorirò un vitellino) davvero farei fatica a credere che ci sia così tanto movimento dentro di me.
Ma di questo parleremo la prossima volta quando magari io e fagiolo saremo “connessi”…
A presto tesorini con nuove mirabolanti e deliranti riflessioni sul magico mondo della tondapanza!
image