Qualche anno fa, quando ero ancora una ragazzina, ricordo che stavo compilando un questionario per un concorso di danza e alla domanda “cosa sogni di fare da grande?” Io scrissi LA MAMMA! Alcune mie amiche rimasero sbalordite nel leggere la mia risposta,come se fare la mamma fosse una cosa riduttiva e poco impegnativa. Io invece quella risposta la scrissi con il cuore, sognavo già di sposarmi e creare la mia famiglia.
È così, da un anno e mezzo vivo l’esperienza più bella della mia vita,fare la mamma è ciò che ho sempre desiderato e sono felice di esserlo.

image
image
La maternità mi ha dato tanto: In primis mi ha donato la pazienza,quanta c’è ne vuole con i nostri figli? Non è mai abbastanza. Sono diventata molto più sensibile ,mi emoziono facilmente già da quando avevo Raffaele in pancia e guardo tutto con occhi diversi…con occhi materni.
Essere mamma mi ha reso sicuramente più dolce, per la gioia di mio marito e della mia famiglia che si sono subiti molte volte le mie isterie. Oggi Mamma Marica ha preso il posto di una ragazzina che aveva tanta superbia e la puzza sotto al naso e di questo sono molto fiera! Queste virtù mi fanno sentire una donna migliore e felice ,la mattina mi sveglio con il sorriso stampato in faccia anche se sono le 7:00 e vorrei dormire per altre tre ore solo perché a svegliarmi è stato mio figlio con il suo tenero abbraccio.
Sento di essere una donna migliore anche al lavoro e sicuramente con le mie allieve sono più paziente e dolce e riesco a capire delle piccolezze che prima di essere mamma non riuscivo a percepire. Oggi,però,conosco anche cosa sono il dolore,la paura,il sonno e la stanchezza,le corse contro il tempo,il corpo che cambia in maniera radicale. Inizialmente odiavo tutto questo,non volevo accettare di non poter dormire ,di avere la casa in disordine o la pancia poco soda poi mi sono abituata ed ho imparato a gestire il mio tempo e ad accettare il mio corpo. Mi piaccio così,e me lo dico da sola,con un filo di pancia in più,con il sorriso a 32 denti e con gli occhi che si chiudono la sera mentre cerco di scrivere o leggere.
image
Mamma Marica oggi è una donna più forte e si rafforzerà ogni giorno di più con le esperienze positive ma soprattutto con quelle negative,perché sappiamo tutte che sono proprio queste che ci fanno crescere e migliorar di volta in volta.
Quando Raffi era neonato avevo timore di quello che accadeva proprio perché erano le prime esperienze; il primo rigurgito ,la prima febbre ,la prima caduta ed ero terrorizzata perché ero inesperta sul cosa fare,crescendo insieme a lui ho imparando ad affrontare le cose con più serenità.
E non parliamo dei mille dubbi che mi assalgono;lo sto crescendo bene ? è viziato ? Mangia troppo o troppo poco? Guarda troppa TV? Forse gioco poco con lui e sto troppo tempo a telefono e a lavoro? Ho i sensi di colpa se lo lascio alla nonna ed esco o se vuole giocare con me ed io invece devo stirare . Sono dubbi che ho perennemente ma che si affievoliscono quando lui mi corre incontro e mi abbraccia forte,quando mi bacia e mi chiama MAMMA….sì perché io sono la sua mamma ,il suo punto di riferimento ,la sua ragione di vita e lo vedo dai suoi occhi felici.
Capisco così che  sto facendo un buon lavoro e sono sicura che per lui sono la mamma più bella e migliore del mondo.