Il due marzo, qui in Inghilterra, è stata una giornata attesissima dai bimbi di ogni età: si celebrava, infatti, il “World book day” ovvero la giornata mondiale del libro che si festeggia ormai da vent’anni in più di 100 Paesi nel mondo. Durante questa giornata, i bimbi vanno a scuola travestiti dai loro personaggi preferiti e portano in classe il libro attinente al personaggio prescelto per poi leggerlo insieme alle loro maestre.

IMG_5111

Questa giornata ha lo scopo di incentivare i bimbi alla lettura promuovendo la letteratura infantile ed i suoi infiniti vantaggi.

IMG_5114

L’asilo di Catherine partecipava a questa bellissima iniziativa e, durante l’intera settimana, i parenti erano invitati ad andare a leggere una storia ai piccoli. Visto che Catherine è ossessionata da Sofia e da Frozen le ho acquistato un costume di Elsa per poi realizzare in un secondo momento (sono sempre a scoppio ritardato) che Frozen è un cartone e non un libro! Per evitare una figura barbina ho chiesto all’adorabile maestra della Toddler se dovessi acquistare un nuovo costume; fortunatamente lei mi ha rassicurata dicendomi che a due anni e mezzo poteva vestirsi da una delle sue eroine purché portasse un libro a tema. Diciamo che il prossimo anno sarò più creativa ma questo è stato il nostro primo Book day e mi sono lasciata prendere dall’entusiasmo!

IMG_5110 IMG_5109

Come vi dicevo Catherine ha una “leggera” ossessione con vestiti, corone e accessori vari quindi, onde evitare capricci eterni, ho nascosto il costume fino al giorno in cui avrebbe potuto indossarlo. Quando si è svegliata e l’ha visto ha urlato: “WOW! Is this mine?” portandosi le manine al petto; era così felice! Per la prima volta l’ho potuta vestire senza fare una “lotta romana” e, una volta trasformatasi in Elsa, si è messa a ballare per la casa cantando: “Let it go, let it go…” io e Charles stavamo morendo dal ridere.

IMG_5105

Camminando verso la scuola ci siamo imbattuti in fatine, tigri, tantissimi Peppa e George, nel Gruffalo e altre creature fiabesche, che tenerezza infinita fanno questi cuccioli.

Al ritorno dall’asilo è stata durissima far togliere a Catherine l’amato costume; fortunatamente, qui in Inghilterra, il “travestirsi” è considerato un vero e proprio gioco quindi nessuno si stranisce nel vedere una principessa vagare per Londra in un giorno qualunque e la Toddler avrà altre occasioni per vestire i panni di Elsa.

IMG_5099