C’è solo un periodo dell’anno peggiore del 15 di agosto in cui compiere gli anni … Lo sa bene chi è nato tra il 24 dicembre e il 6 gennaio. Quando ero in attesa di Nicole il termine era l’8 gennaio ed io ero felicissima, non avrei rischiato di passare il Natale in ospedale, ne tantomeno il Capodanno. Essendo a cavallo dell’anno c’era quella consapevolezza che se nasceva a termine sarebbe stata come me tra i primi della classe a compiere gli anni, sempre un pelino più avanti nei primi anni di scuola etc etc.. Invece nascendo a dicembre sarebbe stata per sempre l’ultima, il pulcino che quando tutti ormai hanno già compiuto l’anno lei ancora deve arrivarci e cosi’ per sempre.

Ero sicura però fosse un 2014 me lo sentivo e poi volevo tanto quei 4 anni di differenza tra lei e suo fratello… ( un 2010 ) E qui mi sbagliavo. Nicole ha scelto di nascere esattamente nell’anno prima ovvero a dicembre, in una data che già a dirla ti sei dimenticato.. il 29 dicembre.

Nascere nel periodo Natalizio, comporta una serie di regole non scritte, tramandate da secoli e secoli alle quali neanche Nicole è riuscita a sfuggire. Sarò breve e indolore, andando subito al sodo :

1. Il regalo unico.

Mi sono ripromessa da quando è nata di farle almeno un pensierino il 29 dicembre, ma capirete bene che dopo Santa Lucia (qui a Bergamo è molto sentita e cade il 13 dicembre) e Babbo Natale… le idee sono completamente esaurite.

Nicole è arrivata comunque al suo quarto compleanno credendo che Natale in realtà sia la sua festa… ne riparliamo tra due anni.

2. Nessuna Festa di compleanno con gli amichetti dell’asilo

Compiere gli anni durante le vacanze di Natale vi assicuro che è quasi come Ferragosto, impossibile organizzare una festicciola degna di tale nome, subito dopo Natale molti partono per festeggiare il Capodanno quindi è una roba da sentirsi in colpa quella di invitare qualcuno caricandolo del peso di un regalo in più (oltre a quelli di Natale) e che magari ha già prenotato mesi prima la settimana bianca dal 27 al 02 gennaio.

Nicole da 4 anni festeggia con noi e i suoi nonni. Per lei come detto sopra Natale è la sua festa e se invitiamo gente a Capodanno per lei automaticamente anche quella diventa la sua festa. (quest’anno ad esempio ha voluto che mettessimo un bel 4 in sala per sottolineare a chi è venuto da noi a Capodanno che lei festeggiava i 4 anni non l’ultimo dell’anno..)

3. Per le ragioni di cui sopra la torta di compleanno è il panettone

Così facendo in qualsiasi occasione ( gente a cena durante i giorni vicini al compleanno) colgo l’attimo per piazzarci la candelina, in questo modo se non altro Nicole può divertirsi a soffiarla più volte (lasciamole almeno questa gioia)

4. Nessuno si ricorda del compleanno.

Ovvio la data  esatta si sa (… se sei la mamma) solo che tra una festa e l’altra, soprattutto se sei a casa in ferie, rischi di perdere la cognizione del tempo, tutti i giorni diventano uguali. Arriviamo infatti sempre al compleanno di Nicole senza accorgerci.

5. Regalo unico l’ho già detto?

6. Avere foto natalizie del tuo compleanno

Chiunque compia gli anni a Natale se riguarda le foto dei compleanni sono inevitabilmente con sfondo di addobbi natalizi, anche Nicole ogni anno ha sempre la solita foto, lei che stringe a se il numero dei suoi anni e l’albero di Natale dietro… ci provo a trovare un’altra angolazione, ma la tentazione di includere l’albero è troppo forte.

“Nascere tra Natale e Capodanno non è per tutti, è solo per i migliori, perché è impegnativo… Tutti sono concentrati sul Natale e il tuo compleanno viene sempre messo in secondo piano, sei nata a fine dicembre il che significa essere certamente la più piccola della classe e questo richiede tanto carattere e tu amore mio ne hai tanto… sei piccola, ma forte! Quattro anni fa ti davamo tutti per un 2014 ed invece hai sorpreso tutti nascendo il 29 dicembre, sei stata furba perché lo sai bene, tra molti anni sarai felice di festeggiare per ultima… Buon compleanno monellina del mio cuore…i nostri festeggiamenti si sa durano fino al 6 gennaio!”

Nicole per queste foto ricordo dei suoi 4 anni indossa un vestitino della linea iDO kidswear a pois in morbido tessuto armaturato elasticizzato con manica corta. L’abitino è impreziosito da una rosa in feltro staccabile. L’apertura è con zip invisibile. La lunghezza è sopra al ginocchio. Potete completare il look  con il piumino invernale in particolare tessuto lucido effetto metallizzato ed imbottito in soffice ovatta e delle scarpine dorate.