C’è stato un periodo in cui mio figlio (verso i tre anni) non ne voleva più sapere di farsi il bagno; la doccia poi neanche nominargliela, gli faceva andare l’acqua sul viso e il risultato erano urla e pianti sempre. Le ho provate tutte, anche entrare con lui in vasca anche alternandomi con il papà ma non se ne usciva.

Poi un giorno comprai per me le famose bombe da bagno frizzanti, pregustandomi già una seratina un po’ higgie,  rilassante con annesso ammollo in vasca. Quella sera però, al fatidico momento del bagnetto e di fronte la solita crisi di Pietro mi si è accesa una lampadina e gli ho fatto sciogliere un pezzo della Bath bomb e lui si è incantato a vedere l’acqua colorarsi magicamente, a sentirne il profumo che con il vapore caldo si intensificava nella stanza e di colpo la crisi-bagnetto è rientrata.

Non avendo però vicino a casa alcun negozio in cui le vendono, le scorte scarseggiarono ben presto, così in un pomeriggio tranquillo ci siamo messi all’opera e le abbiamo create noi con le nostre manine. Un’attività abbastanza semplice, in cui anche i nostri piccoli aiutanti si possono cimentare. Se anche voi o i vostri bimbi amate queste sfere frizzanti e colorate oggi voglio condividere con voi la nostra ricetta ormai consolidata.

INGREDIENTI:

14 ml di acqua

10 ml di olio (il vostro preferito cocco, mandorle…)

10 ml di profumo (quello che preferite)

4-5 gocce di colorante

250 gr di bicarbonato

250 gr acido citrico

125 gr amido di mais

PROCEDIMENTO:

Prima di iniziare con il procedimento volevo solo darvi alcune informazioni circa gli ingredienti. L’olio scelto è a vostra discrezione, se le fate per i bambini quello alle mandorle dolci, ad esempio, va benissimo; anche il profumo aggiungetelo in base a chi la utilizzerà (per Pietro io utilizzo la lavanda solitamente che è molto rilassante) e infine l’acido citrico io lo trovo al supermercato nel reparto detersivi, ma è reperibile anche in farmacia o su internet.

Iniziate con il pesare i tre ingredienti secchi e uniteli in una terrina abbastanza ampia, a parte invece preparate la miscela di acqua, olio, profumo e colorante. Noi spesso prepariamo due miscele con colori diverse. Per fare questo dividete tutti gli ingredienti per due e usate due terrine ampie.

Una volta preparati sia gli ingredienti secchi che quelli liquidi, prendete questi ultimi e poco per volta uniteli ai primi. Mano a mano che ne versate una piccola quantità mescolate bene e versate dell’altro liquido solo quando il primo è stato ben assorbito. E’ molto importante essere cauti in questo passaggio per ottenere un buon risultato. Ogni tanto tastate l’impasto per sentire la sua umidità: per capire se avete bisogno di mettere altro liquido dovete stringere in un pugno l’impasto e vedere se si sgretola o rimane bello compatto. Nel primo caso avete bisogno di ancora liquido, nel secondo potete procedere con l’ultimo passaggio. A volte la quantità di liquido può variare leggermente sulla base di diversi fattori, tipo di ingredienti, tipo di olio, coloranti diversi ma anche l’umidità esterna.

A questo punto procuratevi delle palline di plastica apribili o degli stampini in silicone e pressateci dentro l’impasto. Sfilatelo subito dallo stampo e appoggiatelo su un panno di cotone o della carta assorbente. Fate così tutte le vostre sfere ( con queste quantità ne escono circa 6 di medie dimensioni) e poi copritele con un altro panno e lasciatele riposare e asciugare in un luogo asciutto per 24/48 ore.

Passate almeno 24 ore saranno pronte per colorare e rilassare il bagno caldo vostro o dei vostri bimbi. Queste bath bomb oltre ad un’ottima coccola per i bagni caldi, possono essere anche degli originali regalini da fare alle amiche.

Il lato più divertente di quest’attività è che si possono personalizzare in tutto e per tutto, quello meno per minoica mamme è il ripulire tutto alla fine, ma la soddisfazione del risultato ripaga per tutto. Aspetto le foto di tutte le vostre bombe da bagno handmade