Finalmente l’aria di primavera inizia a farsi sentire, le giornate si allungano e il sole riscalda i pomeriggi al parco.

Avendo il lago vicino e diversi parchi è davvero bello poter finalmente uscire di casa per una passeggiata insieme ai bimbi, così abbiamo iniziato anche a fare qualche gita fuori porta nel week end. Unico tasto dolente “come li vesto?” Inevitabilmente ogni anno crescono e mi sono ritrovata a fare il cambio armadio con niente che fosse della taglia giusta, soprattutto Nicole che dallo scorso anno si è alzata parecchio; quale migliore occasione per fare un po’ di shopping primavera estate? Detto fatto.

Ci siamo ritagliate una mattinata solo per noi due da Chicco , inutile dirvi che Nicole è nella fase in cui sceglie lei cosa le piace oppure no, non c’è verso di farle indossare un capo il cui colore proprio non le va. Motivo per il quale ho scelto di portarla con me, anche perché preferisco vederle indosso i capi, per non sbagliare taglia o semplicemente per vedere come le stanno.

Devo dire che siamo divertite un sacco a creare outfit dalla testa ai piedi, ma del resto quando c’è da fare shopping noi donne sappiamo essere imbattibili, vero?

La scelta è stata davvero difficile perché ci siamo trovate di fronte a tantissime soluzioni, sia come capi che accessori, ma alla fine abbiamo scelto quattro outfit pratici da indossare nei week end o tutti i giorni: due per la primavera e due per l’estate!

Uno dei must have di questa primavera è sicuramente l’intramontabile denim in maglia che abbiamo scelto per i pantaloni, abbinato a una camicetta ed un cardigan manica lunga realizzato in tricot di cotone

Amante delle gonnelline non poteva rinunciare a queste due, una in morbido cotone arricciato color panna e una in georgette con motivo floreale, la prima abbinata ad una fresca canottiera in jersey che richiama il motivo floreale della gonna e la seconda con una camicetta e felpa stretch, comoda per le prime serate d’estate quando l’aria è ancora frizzantina.

Questo invece è un pratico abito stampato all over abbinato a pratici leggings ideale per tutti i giorni o una gita fuori porta, ovviamente notare il cambio dei sandaletti rigorosamente abbinati.

E non poteva mancare nell’armadio di Nicole almeno un abito cerimonia, perché con l’arrivo di maggio si apre anche questa stagione; si è innamorata follemente di questo vestito con manica corta realizzato in cotone popeline. L’abito è arricchito da una graziosa stampa floreale e da una cinturina con fiocco, applicata in vita.

Cosa ne pensate? Non vi nascondo che la invidio, qualsiasi cosa indossi le sta bene, inoltre questi capi sono pensati proprio a misura di bambino. Il claim della collezione è Liberi di fare i bambini perchè i capi sono stati pensati per diventare i compagni delle mille avventure pensando alla loro comodità e alla loro voglia di esprimersi, senza per questo dimenticare le tendenze del momento.

C’è poi un’altra novità importante che riguarda i corredini Chicco, compresi bavaglini, cappellini e coperte:  quest’anno riportano un’etichetta in più, quella della certificazione internazionale OEKO TEX.

Questa importante certificazione, rilasciata da enti indipendenti, conferma l’ottima qualità dei capi, ideati appositamente per la pelle delicata nei neonati.

I capi Chicco che riportano l’etichetta  con il marchio OEKO-TEX, infatti, rispondono alle seguenti caratteristiche:

  • non contengono sostanze nocive
  • sono certificati in tutti i loro componenti
  • i test certificano la sicurezza ecologica in tutte le fasi di produzione e in tutta la filiera produttiva

Quante di noi hanno almeno una tutina Chicco nell’armadio? Ricordo ancora che con le mie due gravidanze Chicco era una tappa d’obbligo, tipo che appena sei incinta, ancora prima di scegliere il nome, entri da Chicco a prendere la tutina taglia 0 o il succhietto per dare l’annuncio ai futuri nonni.

Ammetto che vedere il reparto neonato mi mette sempre un po’ di nostalgia, avere un batuffolino ancora tra le braccia sarebbe bellissimo, ma con Nicole e Alex che ormai hanno una loro consolidata routine e i vari impegni sarebbe quasi impossibile gestire un neonato… o forse no?

clicca qui per scaricare il catalogo dell’intera collezione !