Avete presente quando avete un’idea in testa ma, pur mettendoci tutto l’impegno possibile, non riuscite a darle forma?
A me è successo qualche mese fa: non riuscivo a creare un logo che mi identificasse per il mio blog. Dopo giorni e giorni trascorsi a creare delle bozze che per me erano tutte da cestinare, ho deciso di rivolgermi ad una creativa Giada di Miel Café Design che in un paio di settimane è riuscita a dare vita non ad un semplice logo, ma ad un logo che mi rappresenta sotto ogni aspetto. Mi sono trovata così bene a lavorare con lei che le ho affidato anche la creazione della grafica del blog che inizierà a prendere forma tra qualche mese.

Seguivo Giada su Instagram da un po’ di tempo ed ero sempre incantata dai sui lavori, così precisi e delicati. Ogni suo scatto mi trasmetteva (e mi trasmette) un senso di tranquillità e serenità che è raro trovare. Questo è stato il motivo che mi ha fatto scegliere di rivolgermi a lei.

Leggiamo insieme cosa ha da raccontarci Giada.

Da cosa nasce questa tua passione per il brand design?

Ricordo di aver iniziato ad appassionarmi alla grafica e al web design all’età di 14-15 anni, quell’età in cui ai tempi si iniziava a scoprire il mondo di internet. Non ho mai studiato o seguito alcun corso, posso dire di essere completamente autodidatta e formata dalla mia stessa passione. Codificare, mettere insieme colori e font, disegnare ed illustrare sono azioni, per me, tra le più naturali in assoluto.

Durante gli ultimi anni di liceo e il primo di università mi sono appassionata al mondo dei blog e ho iniziato a gestirne uno seguendolo con moltissima costanza. È stato in quel periodo che ho ripreso in mano i programmi di grafica e codifica, per rendere il mio blog uno spazio professionale ed accogliente. Ed è stato in quel periodo che ho iniziato a capire l’importanza di un buon branding.

Sono sempre stata appassionata di illustrazioni, pattern, colori e font presi singolarmente, ma quando ho realizzato che insieme potevano creare qualcosa di magico ed aiutarti a crescere online, o come business, è stata una vera rivelazione. Ho letto tanto, studiato e imparato, e poi ho iniziato a far pratica. Fino a capire che l’università davvero non faceva per me, e che il mio sogno era lavorare in proprio e fare ogni giorno quello che ormai mi appassionava da sempre.

Consiglieresti a chi vuole mettersi in proprio di fare questo grande passo?

Assolutamente sì! Fa paura, è vero. Non tutti ti appoggeranno, in molti ti giudicheranno e altri penseranno di fare una buona azione a consigliarti una diversa strada. Una strada più convenzionale.

Ma la verità è che ci sono cose che semplicemente siamo destinati a fare, e poi strade sbagliate che
decidiamo di intraprendere per paura di avere coraggio. Non esistono formule magiche e decidere di
mettersi in proprio è sicuramente un grande salto nel buio. Il più pauroso, ma anche quello più ricco di
soddisfazioni!

Ti va di spiegare in qualche riga il tuo processo creativo? Da dove prendi ispirazione?

Come qualsiasi illustratore o designer, ho ammirato per molto tempo il lavoro di altri artisti. Ed è da lì, dallo sperimentare e dal mettere insieme gli elementi che ci piacciono di ogni processo creativo analizzato, che nasce ogni stile, unico nel suo genere.

L’ispirazione per me viene sempre dalle piccole cose, quelle belle, ordinate, naturali. E poi dalla creatività altrui, non importa in che campo, che è per me una fonte rinnovabile ed infinita di idee e positività.

Per questo amo lavorare con piccoli business creativi: non c’è stato progetto in questo campo che io non abbia amato follemente.

Cosa ami del tuo lavoro?

Ogni singolo aspetto! Questo è il bello di lavorare per sé stessi: sei indipendente, puoi auto-gestirti e creare, creare, creare senza limiti.

Ma lavorare per sé stessi significa anche essere disposti a grandi sacrifici, lavorare il doppio o il triplo delle ore al giorno di quello che è considerato normale fare. In quei momenti non c’è soddisfazione più grande della luce negli occhi di un cliente che vede per la prima volta il suo nuovo sito e brand e si sente pienamente rappresentato!

I clienti sono la mia forza, e sicuramente lavorare a stretto contatto con animi dal grande coraggio e dall’infinita creatività, è la cosa che più amo del mio lavoro in assoluto!