Quando ho scoperto di aspettare due gemelli, per di più omozigoti e quindi stesso sesso e anche presumibilmente uguali di aspetto, una delle prime domande che mi venivano fatte era questa: li vestirai uguali? E come faranno le persone a riconoscerli?

Come sempre quando non sono informata su un argomento sono andata a documentarmi. Ho così scoperto, che rispetto a anni addietro, la tendenza con i gemelli è di non vestirli uguali. I motivi sono diversi ma hanno tutti a che fare con lo sviluppo della personalità dei bambini stessi. Sì è vero può essere carino vedere due bimbi di uguale aspetto vestiti uguali, ma come fanno le persone a riconoscerli? A voi piacerebbe venire chiamati con un altro nome, per di più della persona con cui più al mondo condividete tutto?

Per non parlare della difficoltà di reperire sempre gli stessi identici vestiti, scarpe, giacche…

Come vestire allora due gemelli? Uguali sì o no?

La nostra scelta è stata quella di non vestirli uguali fin da subito. Anzi per facilitare il compito a tutti, abbiamo deciso di associare un colore ad ogni bimbo. In questo modo le persone esterne possono riconoscerli subito, senza dover fare la fastidiosa domanda “tu chi sei?”. Inoltre questo facilita anche noi con la gestione dei loro vestiti! E’ decisamente più semplice scegliere i loro abiti e sapere cosa a appartiene a chi!

I colori che abbiamo scelto per i nostri gemelli sono il verde per Gregorio e il blu/azzurro per Sebastiano. Purtroppo non è sempre facile trovare qualcosa di verde e quindi abbiamo aggiunto la variante del grigio per Gregorio! Ecco che così è diventato semplice più semplice scegliere i vari outfits per loro e non vi dico la felicità delle maestre a scuola quando abbiamo svelato loro questo semplice trucchetto per distinguerli!

L’unico inconveniente? Quando andiamo a comprare le scarpe e devo fare grandi opere di convincimento ad entrambi per scegliere le scarpe del colore, diciamo così “giusto”!

Dopo quasi 5 anni sono ancora molto contenta della scelta che abbiamo fatto di non vestirli uguali: loro possono scegliersi i vestiti senza confondersi con quelli del fratello, possono dare libero sfogo alla loro creatività e alla loro personalità, scegliendo quello che desiderano (ovvio cerco sempre di spingere un pò sul colore), a distanza di anni, quando riguardo le loro foto riesco a riconoscerli anche per il colore dei vestiti che indossano!

Ebbene sì, i miei gemelli sono veramente uguali identici per chi non li conosce, e nelle foto a distanza di anni ammetto che anche io ogni tanto non sono certa di chi è chi. Fortunatamente fin da neonati abbiamo messo loro anche un braccialettino in cotone organico: verde per Gregorio e azzurro per Sebastiano ovviamente!