La gravidanza per una donna è un periodo indimenticabile, pieno di emozioni, ma caratterizzato da notevoli cambiamenti del nostro corpo, come la meravigliosa panciona.
E’ importante non sottovalutare la vostra salute orale. Studi scientifici hanno mostrato connessioni tra malattie gengivali ed esiti avversi della gravidanza come parto prematuro, basso peso alla nascita e pre-eclampsia.
Fino al 100% delle donne in gravidanza può avere problemi di salute orale.
A causa delle modificazioni ormonali, immunologiche e vascolari associate ad essa, a livello gengivale possono esserci delle risposte esagerate nei confronti del biofilm batterico orale. Per questo sono più frequenti alcuni disturbi che vedremo di seguito.

Cosa può accadere alla nostra bocca?

Gengivite: infiammazione delle gengive caratterizzata da rossore, gonfiore e sanguinamento.
Parodontite: infiammazione dei tessuti di sostegno del dente che può portare alla compromissione dello stesso.
Epulide gravidica: iperplasia gengivale o lesione infiammatoria benigna. Assume un aspetto rotondeggiante, mollo e spesso associata ad un’area interdentale. Può rendere difficoltose le normali manovre di spazzolamento.
Erosione dello smalto: La nausea con vomito, se protratta nel tempo, può portare alla demineralizzazione ed erosione del dente.
Carie dentale: malattia batterica, cronica, trasmissibile, multifattoriale dieta-dipendente.

Quindi è fondamentale mantenere sin da subito un’ottima igiene orale per evitare il più possibile queste fastidiose problematiche.

igiene orale in gravidanza

Cosa fare?

• eseguire controlli ogni 3 mesi circa durante la gravidanza
• fare un’ igiene orale professionale
• spazzolare i denti due volte al giorno con spazzolino a setole medio-morbide
• usare un dentifricio al fluoro non abrasivo (no dentifrici sbiancanti)
• utilizzare il filo interdentale o gli scovolini tutti i giorni
• limitare l’assunzione di cibi contenenti zuccheri solo durante i pasti
• evitare le bevande gassate
• scegliere frutta piuttosto che succhi di frutta

Inoltre il Ministero della Salute consiglia, per chi soffre di nausea e vomito, di:

• assumere frequentemente piccole quantità di cibo nutriente
• dopo gli episodi di vomito risciacquare la bocca con acqua e una piccola quantità di bicarbonato (un cucchiaino) per neutralizzare l’acidità dell’ambiente orale
• masticare chewing-gum senza zucchero o contenente xilitolo dopo aver mangiato

Spero di esservi stata utile e come sempre rimango a vostra disposizione.
Vi lascio qui il link del Raccomandazioni per la promozione della salute orale in età perinatale del Ministero della Salute ed il sito che offre Oral Health and Pregnancy (Salute Orale e Gravidanza) in collaborazione con Oral-B.

Igienista dentale
Dott.ssa Ilaria Bonifazi

 

Foto credit : http://www.odontospecialistica.it/gravidanza-e-salute-orale/